rotate-mobile
Coronavirus

Rimandato ufficialmente il Salone del Mobile 2020: si farà a giugno

I motivi legati alla partecipazione di tutti i paesi asiatici e "non per il coronavirus" secondo gli organizzatori

Arriva l'ufficialità: salta a Milano di qualche mese il Salone del Mobile. E con esso tutte le attività legate al Fuorisalone.

Il Salone del Mobile di Milano slitta al mese di giugno. Inizierà il 16 e durerà fino al 21 giugno 2020. La manifestazione in scena alla Fiera Milano Rho si sarebbe dovuta svolgere nel mese di aprile: dal 21 al 26.

L’evento clou della stagione fieristica milanese che negli anni si è arricchito con il Fuorisalone allestito in tutta la città, non chiude per il coronavirus, sottolineano gli organizzatori.

Gli imprenditori del settore hanno deciso, d’accordo con la Fiera di Milano, di posticipare questo evento importantissimo per il mercato mondiale alla fine della primavera. Il Salone del Mobile raduna oltre 2.200 espositori da tutto il mondo e circa 600 giovani designer.

L'annullamento totale avrebbe creato un danno di notevole entità, superiore, si stima, ai 120 milioni di euro. La manifestazione dell'anno scorso si era chiusa con oltre 386 mila visitatori provenienti da 181 paesi.

In ballo ci sono mercati di riferimento importantissimi come l'Asia stessa, ma anche sbocchi decisivi per l'export europeo, come Germania e Francia. Lo stesso presidente del Salone Claudio Luti, non ha esitato a definire il Salone ''non una semplice fiera, ma un posto dove si fa business''. Per questa edizione sono attesi oltre 2200 espositori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimandato ufficialmente il Salone del Mobile 2020: si farà a giugno

MilanoToday è in caricamento