Coronavirus, la commissione d'inchiesta prova a ripartire: si punta sul consigliere Pd

Tutta l'opposizione compatta su Jacopo Scandella dopo le dimissioni di Patrizia Baffi

Scandella, foto da Facebook

Dopo le polemiche, le accuse e i passi indietro, la commissione d'inchiesta sull'emergenza Coronavirus in regione Lombardia prova a ripartire. La sedia di presidente lasciata vacante da Patrizia Baffi di Italia Viva - la cui nomina aveva fatto gridare all'inciucio politico il Partito democratico e il Movimento cinque stelle per una sua presunta vicinanza al governatore Attilio Fontana -, sembra aver trovato un nuovo proprietario. 

Tutti i partiti hanno infatti fatto il nome del consigliere democratico Jacopo Scandella, bergamasco, che diventa così l'unico candidato e quindi il presidente in pectore, che andrà a sostituire la dimissionaria Baffi. A Pd e cinque stelle, che lo avevano sostenuto dall’inizio, si sono aggiunti Più Europa - che aveva puntato su Michele Usuelli -, la stessa Italia Viva, i Lombardi Civici Europeisti - che spingevano per Elisabetta Strada - e Azione. Per il ruolo di consigliere segretario della commissione, ha fatto sapere il Pd in una nota, le forze di minoranza sosterranno Elisabetta Strada.

“La nostra priorità è far partire la commissione per mettere in luce ciò che non ha funzionato nella gestione dell’emergenza e ciò che può e deve cambiare per evitare che qualcosa del genere accada in futuro - hanno spiegato tutti i partiti in un comunicato congiunto -. Lo dobbiamo ai lombardi e a tutti quelli che hanno sofferto per questo virus. Oggi le opposizioni sono unite e indicano un candidato presidente: ora sta alla Lega e ai suoi alleati dare finalmente il via ai lavori, eleggendo il consigliere indicato dalle minoranze come prevede lo Statuto.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ringrazio tutte le colleghe e i colleghi delle forze di minoranza per aver indicato il mio nome – le parole di Jacopo Scandella -. La richiesta di chiarezza e di verità è trasversale alle appartenenze politiche e tutti i cittadini si aspettano dalle istituzioni la capacità di imparare dai propri errori. La commissione deve servire a questo, a condurre un serio lavoro di indagine e di valutazione delle mancanze nella gestione dell'emergenza Covid, a tutti i livelli, per evitare che si ripetano in futuro."
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento