Venerdì, 24 Settembre 2021
Coronavirus

Vaccini e scuola, Fontana è perentorio: "Convincere gli indecisi"

Gli studenti delle scuole superiori milanesi entreranno in classe scaglionati

Sul fronte della scuola e dell'insegnamento in presenza "quest'anno la campagna vaccinale ci dà una garanzia molto maggiore. Bisogna continuare su questa strada e convincere gli ultimi indecisi. Se potessimo avere una copertura vaccinale ancora maggiore, la sicurezza sarebbe ancora più alta". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine della visita all'istituto Fondazione Clerici a Milano in occasione della ripresa dell'anno scolastico.

Video: il primo giorno di scuola col green pass

"L'ingresso scagliato è una delle strade giuste. Per il trasporto pubblico è fondamentale evitare che ci possano essere eccessivi assembramenti. Mi sembra che i tavoli sul trasporto pubblico abbiano fatto un ottimo lavoro", ha aggiunto.

Da lunedì 13 settembre diventa operativo il 'Patto Milano per la scuola', con la riorganizzazione degli spostamenti nella fascia oraria mattutina 7-10 per garantire la ripartenza in piena sicurezza delle attività scolastiche. Tenendo conto di un fattore particolare: il trasporto pubblico locale deve ancora viaggiare all'80 per cento della capienza massima.

Il 70 per cento degli studenti entra alle otto

Gli studenti delle scuole superiori milanesi entreranno in classe scaglionati: entro le otto il 70 per cento, il restante 30 per cento dopo le nove e mezza. Tutti gli studenti dei centri di formazione professionale, invece, entreranno in classe entro le otto. Le università, invece, sono invitate a iniziare le lezioni in presenza a partire dalle dieci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini e scuola, Fontana è perentorio: "Convincere gli indecisi"

MilanoToday è in caricamento