Coronavirus, in Lombardia scuole e università dovrebbero rimanere ancora chiuse 7 giorni

La proposta è mantenere la sostanza delle misure restrittive per un'altra settimana

Le scuole dovranno restare chiuse o aperte in Lombardia per la prossima settimana? La questione non è stata chiarita del tutto durante la conferenza stampa quotidiana in Regione. Anche, stando a quanto rivelato dalle autorità politiche presenti, l'idea di massima sembra essere proprio quella di prolungare anche per la settimana tra l'1 e il 7 marzo le misure restrittive in territorio lombardo.

Coronavirus, scuole e università aperte o chiuse?

"La proposta è mantenere la sostanza delle misure già attuate non solo nella zona rossa perchè solo con 14 giorni che è il tempo di incubazione che occorre al virus potremo capire se la trasmissione può passare da 1:2 a 1:1", ha precisato durante la conferenza stampa l'assessore al Welfare Giulio Gallera. L'obiettivo di Regione Lombardia è quello di confinare il virus. "Chiederemo di prolungare per un'altra settimana le misure messe in campo domenica".

"Si tratta di un sacrificio per voltare pagina al più presto", ha aggiunto Gallera, precisando che è in corso un confronto con la comunità scientifica e con il governo in vista della scadenza dell'ordinanza. Nel caso in cui vengano accolte le richieste di proroga delle misure di contenimento - magari anche con qualche mitigazione - anche le scuole dovranno restare chiuse un'altra settimana. L'insegnamento però - secondo quanto è al vaglio di Regione Lombardia - non si dovrà fermare ma le lezioni potranno proseguire su piattaforme di e-learning o didattica digitale. E così anche i musei per cui si potrebbero ipotizzare misure di entrata contingentata per evitare affollamenti. 

Nel caso in cui il governo dovesse appoggiare la sospensione, la prossima settimana si potrà recare a scuole solo il personale docente per tenere le lezioni seguite a casa dagli studenti. La decisione dell’esecutivo dovrebbe arrivare sabato ha spiegato l’assessore al Bilancio della Regione, Davide Caparini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'obiettivo è quello di fermare la pandemia

"Il nostro obiettivo è quello di diminuire i contagi e i nuovi casi e per fare questo servono le misure contenitive. Per il momento il trend è ancora abbastanza alto", ha precisato Massimo Galli, ordinario di Malattie infettive all’Università degli Studi di Milano e primario del reparto di Malattie infettive dell’Ospedale Sacco . "Non è una situazione facile e scordiamoci che possa essere facilmente risolta" ha aggiunto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento