Coronavirus, l'esperto: "Se Milano si rimette in moto, è possibile che esploda nuovo focolaio"

Vittorio Demicheli, epidemiologo dell’Unità di crisi della Regione Lombardia. Le sue parole

Repertorio

“A Milano il contagio è partito più tardi, è cresciuto meno rispetto ad altre zone e ha beneficiato precocemente degli interventi di distanziamento sociale, ma resta una grande metropoli. Se si rimette in moto senza cautele, la possibilità che esploda un nuovo focolaio c’è ed è maggiore che in altre zone. Non abbiamo ancora alternative rispetto allo stare tutti fermi”.

Il professor Vittorio Demicheli, epidemiologo dell’Unità di crisi della Regione Lombardia, è chiaro sui comportamenti da tenere nelle prossime settimane per scongiurare una impennata dei contagi nel capoluogo lombardo.

I consigli: evitare calcio e concerti per un po' di tempo

In generale, Demicheli ritiene necessaria “una prospettiva molto lunga nella quale teniamo vietate le attività a più alto rischio contagio. So che è difficile accettarlo, ma temo che dovremo dimenticarci le partite di calcio o i concerti negli stadi per un po’ di tempo”.

Sull’uso delle mascherine, e le polemiche conseguenti per la mancata disponibilità, ribadisce: “La mascherina evita il contagio reciproco: indossarla tutti è importante. Non si è fatto prima perché non c’erano: è una delle drammatiche realtà di questa epidemia”. E sui contagi lombardi aggiunge: “Se gli ufficiali sono oltre 51 mila, stimiamo che i reali siano da 5 a 10 volte tanto”.

I contagi nel comune di Milano: grafico

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'ombra della Madonnina, secondo l'ultimo bollettino reso noto dalla Regione, i casi sono arrivati a quota 4.645 e sono cresciuti di 112 unità in 24 ore; in tutta la Città Metropolitana, invece, sono 11.538 (+308). Un aumento sostenuto, in controtendenza rispetto a quello regionale: in tutta la Lombardia, a fronte di 5.005 tamponi, sono state trovate 1.079 nuove persone positive, il numero più basso dopo il 31 marzo quando furono riscontrati 1.047 nuovi casi analizzando 3.583 tamponi. Il totale dei casi lombardi? 51.534.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: +118 contagi, +5 morti, aumentano ancora ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento