menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Assolombarda: "Dopo pandemia smart working per 75% imprese di Milano"

Nella città metropolitana, secondo l'associazione di categoria, sarà coinvolto il 54% delle realtà

Superata la pandemia, l’utilizzo del lavoro da remoto sarà molto più diffuso rispetto al passato, coinvolgendo, secondo le proiezioni delle aziende, il 75% delle realtà industriali e dei servizi alle imprese nella città di Milano (erano il 43% prima dell’emergenza) e il 54% nell’hinterland (dal 20%). Questo quanto emerso dai dati contenuti nel dossier 'Your Next Milano 2020/2021 - dati e analisi della città che cambia' a cura del centro studi di Assolombarda, diffusi in occasione dell’evento 'Your Next Milano', promosso in streaming giovedì 24 febbraio.

In parallelo, l'associazione di categoria ha parlato anche di mobilità, evidenziando che i dati raccolti tra febbraio 2020 e gennaio 2021 parlano di un livello costantemente superiore dei movimenti e della permanenza nelle zone residenziali (+15% negli undici mesi rispetto alla situazione pre Covid-19), mentre gli spostamenti per il tempo libero, lo shopping, la cultura e quelli per motivi di lavoro sono in forte riduzione (entrambi oltre al -40%). Inoltre, al crollo dell’uso della metropolitana (-71% negli ultimi undici mesi) e dei movimenti a piedi (-60%), si contrappone una riduzione più contenuta del ricorso a mezzi privati (-40%), con una crescente congestione della città.

Per quanto riguarda il Pil di Milano, Assolombarda ha registrato una caduta senza precedenti. "Sfiora il -11% in termini di valore aggiunto, più che in Italia e in Lombardia - si legge in una nota -. Uno shock economico dovuto non solo all’elevata diffusione dei contagi ma anche correlato alla struttura produttiva della città, più orientata ai servizi, che ha patito maggiormente le limitazioni imposte dalla pandemia".

L’andamento economico e le previsioni dei prossimi anni, elaborate e presentate dal Centro Studi di Assolombarda e da Oxford Economics nel dossier 'Your Next Milano 2020/2021 - dati e analisi della città che cambia', evidenziano che il 2021 sarà un anno di rimbalzo (+5,3% a Milano) anche se il recupero dei livelli pre-pandemia si stima avverrà solo nel 2023, raggiungendo entro il 2025 una crescita di PIL del +6% rispetto al 2019. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento