Il tesoro del governo per la Lombardia post Covid: 550 milioni per il sistema sanitario

Il Pd Lombardo: "Ora incentivi al personale sanitario e adeguamento degli ospedali"

Soldi per i medici, soldi per gli ospedali. Il governo ha stanziato 550 milioni di euro da girare alla Lombardia alle prese con l'emergenza Coronavirus. A renderlo noto è il gruppo del Partito democratico lombardo, che ha voluto dire il suo grazie all'esecutivo. 

È, sottolineano i dem, "una cifra straordinaria stanziata con i decreti Cura Italia e Rilancio che la Regione può e deve impegnare su due fronti: in incentivi al personale sanitario e nuove assunzioni per potenziare la sanità sul territorio, e forti investimenti per la riconversione e l'adeguamento degli ospedali. A questi - proseguono dal Pd - se ne aggiungono altri per le spese sostenute dalla Regione per fare fronte all'emergenza". 

"Il Governo sta facendo uno sforzo importantissimo per sostenere la Lombardia - concludono i democratici -, a partire dai tanti medici e infermieri che hanno condotto in prima linea la lotta al Covid".

Foto - La locandina del Pd

soldi governo lombardia-2

Sanità, il nuovo piano lombardo

Nei giorni scorsi, proprio in tema di sanità, la giunta lombarda guidata dal presidente Attilio Fontana aveva annunciato di aver stanziato 225 milioni di euro per "un piano straordinario di rafforzamento dei posti letto di terapia intensiva, di sorveglianza sub intensiva e di degenza" che "disegnerà la rete ospedaliera della Lombardia nell'era post Covid in linea con le disposizioni nazionali". 

"Nulla sarà più come prima - aveva sottolineato Fontana - perché l'emergenza Covid ha determinato cambiamenti radicali nella vita di tutti noi e nella gestione del sistema sanitario. I nostri ospedali, in piena pandemia, sono riusciti a raddoppiare i posti di terapia intensiva e a decuplicare quelli di degenza Covid. Il piano approvato rende strutturali questi interventi, da attivare in maniera modulare in base alla gravità della situazione. Accanto al sostegno della rete ospedaliera, nelle prossime settimane metteremo a punto un nuovo pacchetto di misure che riguarderà la gestione dei servizi sanitari a livello territoriale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il filo conduttore su cui si basa il piano - aveva spiegato l'assessore al Welfare, Giulio Gallera - è quello di prefigurare, strutturare e organizzare diversi assetti di rete ospedaliera attivabili in rapida successione che, in funzione dell'eventuale aumento del bisogno assistenziale, possano prontamente ampliare l'offerta recettiva, soprattutto nelle aree mediche, semi intensive e intensive, al fine di poter consentire una adeguata assistenza a pazienti Covid-19".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Milano: folle fuga dei rapinatori contromano, i poliziotti li prendono a schiaffi e calci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento