rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Coronavirus Barona / Via Giuseppe Adami

Milano, le tre ragazzine e il ragazzino che 'sparano' in giro per festeggiare il compleanno

I quattro - tre ragazze e un ragazzo - sono stati denunciati e multati per le norme anti covid

Dovevano festeggiare il compleanno di una di loro, almeno così hanno detto. E quindi, per regalarsi una serata "degna", hanno pensato bene di ignorare il coprifuoco e di andare in giro per il quartiere a "sparare", fortunatamente "soltanto" con una pistola scacciacani. 

Quattro ragazzini - un giovane di 18 anni e tre ragazze di 16, 18 e 19 - sono stati denunciati nella notte tra martedì e mercoledì dalla polizia con le accuse di procurato allarme ed esplosioni pericolose dopo essere stati sorpresi a far festa - a modo loro - per le strade della Barona. 

L'allarme è scattato poco dopo la mezzanotte, quando la centrale operativa del 112 ha ricevuto numerosissime segnalazioni dai residenti di zona che spiegavano di aver sentito distintamente dei colpi di pistola esplosi nei pressi dei condomini. Gli agenti della Volanti sono così arrivati in via Adami, una traversa di viale Famagosta, e hanno subito notato il gruppetto all'interno del cortile di un palazzo. 

Alla vista dell'auto della polizia, il 18enne ha gettato via la pistola, che è poi stata recuperata dai poliziotti ed è risultata essere una Glock scacciacani. I giovani sono quindi stati immediatamente fermati e due delle ragazzine hanno confessato che la bravata era nata per festeggiare il compleanno di una di loro. I quattro, oltre a essere stati denunciati, sono anche stati multati con sanzioni da 400 euro ciascuno per non aver rispettato il coprifuoco imposto dalle norme anti coronavirus e per essere stati trovati fuori dalle loro abitazioni - non vivono in zona - senza motivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, le tre ragazzine e il ragazzino che 'sparano' in giro per festeggiare il compleanno

MilanoToday è in caricamento