Coronavirus, custodi sociali e centralino del Comune di Milano in sostegno agli anziani

L'obiettivo è non far uscire di casa per alcune settimane gli ultra 65enni

Il sindaco di Milano Beppe Sala lo aveva annunciato durante il suo discorso a Palazzo Marino: spesa alimentare e farmaci a domicilio senza ulteriori costi per gli anziani con più di 65 anni di età, per favorire la fascia più a rischio sull'emergenza Coronavirus ed evitare il più possibile che escano di casa. Il primo cittadino aveva già parlato con due importanti operatori della grande distribuzione e, naturalmente, con le farmacie.

In attesa che il servizio venga meglio delineato, l'assessorato alle politiche sociali sta organizzando un percorso dedicato agli anziani, erogato attraverso il centralino del Comune di Milano (020202), per fornire un orientamento ai servizi del Comune, del Terzo Settore e delle aziende private, in primo luogo proprio la consegna a domicilio, gratuitamente, di farmaci e spesa alimentare. Chi insomma non sa a chi rivolgersi per ottenere questi servizi potrà chiedere al numero di telefono del Comune e gli verrà data risposta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus a Milano, attivati i custodi sociali

Il Comune ha poi chiesto ai custodi sociali, che lavorano in contesti popolari fragili, di monitorare (telefonicamente o di persona) la situazione degli anziani in carico. «Di fronte a una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo da qualche giorno vogliamo far sapere ai nostri anziani che il Comune c’è e non li lascia da soli. In questi giorni abbiamo lavorato per mobilitare la rete di ‘sentinelle’ che ogni giorno presidiano i territori, dai custodi sociali, agli operatori di WeMi alle associazioni del Terzo Settore, per chiedere loro uno sforzo ulteriore, quello di potenziare l’impegno a supporto degli anziani. Inoltre, entro fine settimana sarà attivo un percorso del centralino 020202 dedicato all’ascolto e all’orientamento riguardo ai servizi, comunali e non solo, attivi in città», ha affermato Gabriele Rabaiotti, assessore milanese alle politiche sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, morto barista milanese di 34 anni: lascia un bimbo di 1 anno

Torna su
MilanoToday è in caricamento