rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Coronavirus Garbagnate Milanese

Già dimenticati gli eroi anti covid: doppi turni, stipendi in ritardo e niente tredicesima

Succede alla Rsa di Garbagnate, struttura che per mesi era rimasta immune al covid

Per mesi sono stati un argine contro il covid, con la loro struttura che è stata tra le poche in Lombardia a restare immune ai contagi. Per mesi, anni sono stati gli eroi anti covid, chiamati a fronteggiare in prima linea l'emergenza sanitaria. Adesso sembrano essere stati dimenticati, quasi messi da parte. 

Alla Rsa Sandro Pertini di Garbagnate Milanese sono in stato di agitazione i lavoratori assunti tramite una coop padovana. Stando a quanto denunciato da Fials Milano, gli stipendi vengono pagati in ritardo e "ai lavoratori, spesso già fascia di reddito fragile, legata a contratti part-time che rendono i 1100 euro mensili quasi un miraggio, rischia di saltare il mutuo". Così, proseguono dal sindacato, "molti vengono inseguiti dalle finanziare o rischiano l'allontanamento dei figli dai nidi, cui non riescono a saldare la retta". 

Si tratta di una ventina di operatori sanitari e infermieri, "cui non è stato versato lo stipendio di marzo - che doveva essere liquidato il 20 di aprile - e ancora in attesa della tredicesima. Quest'ultima, è stato comunicato loro via mail solo il 23 dicembre, senza preavviso né mediazione alcuna, avrebbero dovuto incassarla in sei rate. Al momento i lavoratori si sono visti riconoscere unicamente quella di febbraio, non vi sono notizie di quella di marzo e aprile", la versione di Fials. E non solo. Perché sembra che in molti casi sia stato chiesto ai lavoratori "di coprire due turni consecutivi" lavorando "per due giorni di seguito, a volte da soli, in una corsia covid, 14 ore no-stop". 

"Stipendi non pagati, tredicesime rateizzate senza alcuna mediazione con i dipendenti e poi neppure versate. Padri e madri di famiglia che non riescono a pagare il mutuo o l’asilo nido. Decine di lavoratori segnalati come 'cattivi pagatori' che per un anno non potranno richiedere prestiti. Turni consecutivi fuori norma. Fials Milano ha già avviato le prime azioni legali, cui seguiranno altre vertenze. Il servizio - spiega Mimma Sternativo, segretario Fials Milano - non è stato interrotto solo per senso di responsabilità rispetto ai pazienti. Ma non tollereremo oltre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Già dimenticati gli eroi anti covid: doppi turni, stipendi in ritardo e niente tredicesima

MilanoToday è in caricamento