rotate-mobile
Coronavirus Città Studi / Via Celeste Clericetti

Milano, gli studenti non abbassano la guardia: ragazzi ancora in "Dad" fuori dalla scuola

Succede al liceo Steiner, dove le lezioni in presenza sono riprese al 50%. Le immagini

Soddisfatti sì, ma soltanto a metà. E ancora estremamente vigili. Non si placa l'onda di proteste degli studenti, che per giorni - prima del ritorno della Lombardia in zona arancione - hanno chiesto con forza di poter tornare a frequentare le lezioni in presenza, in aula, mettendo da parte la didattica a distanza alla quale sono obbligati da ormai quasi un anno a causa dell'emergenza coronavirus. 

Da lunedì 25 gennaio le scuole superiori meneghine hanno riaperto le proprie porte a ragazze e ragazzi, che hanno ricominciato a sedersi ai loro banchi. Gli accordi tra comune e Prefettura prevedono un'alternanza tra "Dad" e presenza del 50%, al massimo il 75: di conseguenza i giovani frequenteranno per due o tre giorni l'istituto e per il resto della settimana seguiranno le lezioni a distanza. 

Il passo in avanti è innegabile, ma gli studenti del liceo Steiner di via Clericetti hanno deciso di continuare a essere presenti sempre, nel vero senso della parola. Così anche martedì mattina, otto giovani - "rappresentanti" di una seconda, una quarta e una quinta - hanno fatto lezione in "Dad" sul marciapiede davanti a scuola, come già avevano fatto nei giorni passati, quando gli studenti meneghini avevano anche occupato una dopo l'altra le loro scuole per accendere la luce sulla loro situazione di difficoltà. 

Gli alunni dello Steiner hanno sistemato i loro banchetti in strada, hanno indossato le mascherine e coi computer hanno seguito le lezioni. "Facciamo troppa poca presenza rispetto a quanto vogliamo", ha spiegato uno di loro. Qualcosa è stato fatto, dei miglioramenti ci sono stati, ma per i ragazzi "non è ancora abbastanza". E la loro presenza fissa fuori da scuola lo certifica. 

Milano, studenti ancora in Dad fuori da scuola

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, gli studenti non abbassano la guardia: ragazzi ancora in "Dad" fuori dalla scuola

MilanoToday è in caricamento