menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, a Milano nasce il supermercato di condominio: spesa con l'app e niente file

L'idea di "Fresco Figo": una sorta di supermercato, ma all'interno del condominio. I fatti

Non più i cittadini che vanno a fare la spesa, ma la spesa che va dai cittadini. A Milano arriva il primo "supermercato di condominio", una sorta di mini negozio - ma comunque ben fornito - che è stato aperto all'interno del "Social Village Cascina Merlata", il grande complesso residenziale nato accanto all'ex Expo che ospita oltre 900 persone residenti nei 397 appartamenti del complesso. 

Nei giorni dell'emergenza Coronavirus e delle interminabili file ai supermercati, la startup FrescoFrigo ha deciso di posizionare in una zona comune del "villaggio" cinque frigoriferi che daranno la possibilità agli abitanti di andare a fare la spesa senza praticamente uscire dal proprio palazzo. 

"L’idea - spiegano dall'azienda - è stata quella di creare un vero e proprio negozio, compatto e ben assortito, per permettere ai condomini di acquistare generi alimentari senza dover uscire dal proprio complesso residenziale, aiutandoli così a rispettare le attuali norme dettate dall’emergenza del Coronavirus ed evitare lunghe file ai supermercati per rifornirsi di generi alimentari di prima necessità".

"L’assortimento presente all’interno dei frigoriferi - chiariscono - è fornito da negozi locali e prevede un mix di cibi sani e freschi che spazia da piatti pronti ai frullati, dalla frutta alla verdura, dalle bevande ai salumi e formaggi, oltre a ingredienti di base come uova, latte, farina e pane. I prezzi dei prodotti in vendita - assicurano - sono identici ai prezzi di vendita dei canali tradizionali".

I condomini possono scegliere i prodotti dalla grande vetrina frontale, sbloccare e aprire il frigo con l'app, scegliere i prodotti e concludere l'acquisto semplicemente chiudendo la porta del frigo. "Sarà il sistema a rilevare l’operazione e addebitare al cliente il costo dei prodotti scelti - fanno sapere da FrescoFrigo -, sul sistema di pagamento inserito sull’app al momento dell’iscrizione, ticket restaurant digitali, carta di credito".

"Dopo aver installato i frigoriferi intelligenti in numerose realtà italiane, grandi uffici, fitness club, e anche negli Stati Uniti e Portogallo, ci siamo fermati a pensare come potevamo aiutare le persone in questo periodo di emergenza da Coronavirus e abbiamo messo a punto la nostra esperienza e capacità tecnologica per portare il supermercato da loro", ha commentato Enrico Pandian, ideatore e fondatore di FrescoFrigo. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento