menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, nelle scuole di Milano arriva il tampone rapido: 15 minuti per l'esito

I tamponi saranno destinati agli studenti con i sintomi da covid e ai compagni

Velocità, tracciamento rapido e potenziali focolai bloccati sul nascere. Nelle scuole lombarde da martedì è partita la sperimentazione dei tamponi antigenici rapidi per l'infezione da covid 19 il cui risultato si ottiene nel giro di un quarto d'ora. 

"L’obiettivo è quello di individuare e isolare velocemente tutti i potenziali casi positivi in una fase di particolare incremento della diffusione dei contagi”, ha spiegato il presidente della regione, Attilio Fontana.

Il progetto, hanno fatto sapere dal Pirellone, coinvolge 14 istituti scolastici di Milano "ed è condotto dal personale della clinica pediatrica dell’Asst Fatebenefratelli Sacco diretta dal professor Gian Felice Zuccotti in collaborazione con Ats Milano, l’università degli studi di Milano e con il supporto dell’ufficio scolastico regionale". I tamponi sono arrivati anche all'Ats Brianza e saranno destinati - ha chiarito ancora la regione - "agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado con manifestazione di sintomi a scuola, al personale docente e non docente afferente alle scuole di ogni ordine e grado e ai servizi educativi dell’infanzia con manifestazione di sintomi a scuola o in ambito domiciliare" nei comuni di "Carate Brianza, Besana Brianza e Seregno".

“Il progetto in ambito scolastico prevede l’esecuzione di tampone nasofaringeo antigenico - ha annunciato l’assessore al Welfare, Giulio Gallera - nei soggetti sintomatici all’interno dell’istituto. In caso di positività, il test rapido e quello molecolare standard vengono estesi a tutti i compagni di classe. Entro i prossimi dieci giorni - ha aggiunto - arriveranno in Lombardia 1,2 milioni di test antigenici rapidi che la regione ha acquistato recentemente e che saranno utilizzati nel settore scolastico, nei pronto soccorso e sul territorio”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento