Milano: si cercano 18 taxi per trasportare i positivi al Covid fuori dagli ospedali

Ad ognuno dei tassisti vengono riconosciuti 150 euro al giorno

E' pronto a partire un servizio speciale di trasporto via taxi di persone con lievi sintomi Covid (ma anche asintomatici) dagli ospedali milanesi, per alleggerire almeno su questo fronte l'impegno delle ambulanze. Il Comune di Milano ha pubblicato un avviso pubblico per chiedere la disponibilità dei tassisti, a patto che abbiano meno di 50 anni.

La fascia oraria richiesta è dalle 11 alle 21, e si cercano diciotto taxi, tre per ogni pronto soccorso. Il ruolo sarà quello di accompagnare i pazienti Covid nel loro domicilio oppure nelle strutture convenzionate (i Covid hotel) sgravando le ambulanze da questo compito. La richiesta di attivazione del servizio è partita proprio da Areu, che gestisce le ambulanze in Lombardia, ed è stata accolta con favore sia dal Comune di Milano sia dai tassisti in generale.

In cambio, Areu darà 150 euro al giorno ad ognuno dei diciotto tassisti che aderiranno al servizio. Una manna per loro: da quando è scoppiata l'epidemia ed è stato attivato il lockdown in primavera, i ricavi sono crollati e non si sono mai più ripresi ai livelli pre-Covid perché in città mancano i clienti "tipici" diei tassisti, cioè i congressisti e i turisti. Ora va discusso il protocollo di sicurezza, per garantire che questi viaggi siano protetti dal punto di vista sanitario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Oggi e domani Lombardia in zona arancione: regole e divieti per il weekend, cosa si può fare

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

  • Da oggi al 15 gennaio Lombardia in zona arancione, cosa si può fare e cosa no

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Zona bianca (ovvero tutto aperto) col nuovo Dpcm: quando potrebbe arrivarci la Lombardia

Torna su
MilanoToday è in caricamento