menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il regalo di Teem agli eroi in corsia: tangenziale gratis per medici, infermieri, operatori sanitari

Teem sarà gratuita fino a fine maggio per tutti gli operatori sanitari. Ecco i dettagli

Un modo, semplice, per dire loro grazie per tutto quello che stanno facendo. Medici, infermieri e operatori sanitari fino al prossimo 31 maggio potranno continuare a percorrere gratuitamente - come già accade da inizio aprile - la A58-Teem. 

Mercoledì mattina, ha informato l'azienda in una nota, la "Tangenziale Esterna SpA, di concerto con Ministero Infrastrutture, Cal e Aiscat, ha predisposto, infatti, l’estensione sino a fine mese della gratuità, introdotta all’inizio di aprile, degli spostamenti lungo l’Autostrada effettuati dagli operatori in servizio". 

"La concessionaria continua a offrire, quindi, un aiuto economico a medici, infermieri, funzionari e impiegati che stanno combattendo la guerra al Coronavirus sul fronte costituito dai nosocomi, dalle ambulanze, dagli ambulatori, dalle case di riposo e dai laboratori", spiegano da Teem.

Teem gratis per gli operatori sanitari: come fare

"Coloro che, a partire dal mese scorso, avevano già ottenuto l’agevolazione espletando le semplici procedure previste dalla Società in osservanza delle norme varate dal Governo in merito all’autorizzazione dei movimenti, si possono astenere dal sollecitarne il prolungamento perché è prorogata d’ufficio". "I soggetti interessati a usufruire per la prima volta del contributo - chiarisce la società - devono compilare, invece, il modulo di autocertificazione pubblicato sul Sito tangenziale.esterna.it e trasmetterlo, nella forme indicate, alla Concessionaria allegando copia di un documento d’identità valido e numero di targa del veicolo".

"Per quanto concerne il comportamento da tenere ai Caselli (Vizzolo Predabissi, Paullo, Pozzuolo Martesana, Gessate e Pessano), i clienti dotati di TelePass non devono fare altro che imboccare le piste dedicate, superare le barriere e riscontrare, poi, l’applicazione del pedaggio zero sulle fatture. Gli utenti sprovvisti di apparecchiatura elettronica per i pagamenti - conclude la nota con le istruzioni - devono procedere, al contrario, sulle corsie riservate all’esborso manuale, introdurre il biglietto nel lettore, chiedere l’intervento premendo l’apposito pulsante e dichiararsi operatore sanitario all’addetto incaricato.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento