Martedì, 18 Maggio 2021
Coronavirus Vialba / Via Giovanni Battista Grassi

Coronavirus, il cuore d'oro dei carabinieri: uova di Pasqua e colombe per medici e bimbi

La speciale visita dei carabinieri all'ospedale Sacco di Milano venerdì. Il racconto

Da una "prima linea" all'altra. Da una schiera di "combattenti" a un'altra. Venerdì mattina all'insegna della solidarietà e del rispetto per i carabinieri della compagnia Milano Porta Magenta, che hanno voluto far visita a dottori, infermieri e tutto il personale sanitario dell'ospedale Sacco. 

In questi giorni i militari e i medici stanno combattendo insieme, ognuno con le proprie armi, la battaglia più dura: quella all'epidemia di Coronavirus, che ha messo in ginocchio Milano, la Lombardia e l'Italia intera. I camici bianchi lo stanno facendo nelle terapie intensive e nelle sale operatorie, gli uomini dell'Arma lo stanno facendo stando in strada, continuando a garantire la sicurezza per tutti e verificando che chi sia in giro abbia davvero un buon motivo per farlo. 

Così, in mattinata, le loro strade si sono incrociate proprio nell'ospedale di via Giovanni Battista Grassi perché le ragazze e i ragazzi della Magenta hanno voluto portare uova le colombe pasquali ai dottori per regalare loro qualche momento di svago e di libertà e, perché no, un piccolo sorriso. 

Non è mancato un pensiero per i più piccoli. I carabinieri hanno infatti concluso il loro speciale "tour" nel reparto di pediatria, dove hanno lasciato le uova ai bimbi che trascorreranno le feste in ospedale.

La stessa iniziativa è stata eseguita a Policlinico, Niguarda, Buzzi, San Raffaele, Ieo, San Carlo e San Paolo, Sacco e Fatebenefratelli. Poi, militari e medici sono tornati a combattere la loro battaglia, ognuno a modo proprio ma con lo stesso spirito e la stessa forza.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il cuore d'oro dei carabinieri: uova di Pasqua e colombe per medici e bimbi

MilanoToday è in caricamento