menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

AstraZeneca, vaccinazioni riprese a pieno ritmo a Milano

Pochissime rinunce nei centri vaccinali nel giorno della ripresa delle inoculazioni, e in Fiera si è andati avanti più del previsto

Aumenta il ritmo delle vaccinazini anti Covid con AstraZeneca, anche a Milano, per recuperare il tempo perso a causa dello stop precauzionale di qualche giorno dettato dal governo italiano. Come si sa, l'Ema, Agenzia europea del farmaco, ha dato il definitivo via libera ritenendo che "i benefici siano superiori ai rischi". Così la macchina delle vaccinazioni è ripartita. In Lombardia, già da venerdì 19. 

E, dai primi riscontri al Policlinico, in Fiera e al Museo della Scienza, ma anche alla Fabbrica del Vapore e negli altri hub vaccinali della città, c'è da essere ottimisti: a rinunciare al vaccino sono stati molti di meno rispetto a quelli che ci si attendeva. In alcuni casi si sono presentate anche persone il cui appuntamento era "saltato" durante le giornate di stop.

Per quanto riguarda il Policlinico di Milano, per esempio, venerdì sono state effettuate quasi mille vaccinazioni in Fiera, rispetto alle 800 previste, andando avanti oltre l'orario di chiusura ufficiale. Il programma è di aumentare le vaccinazioni, rispetto al periodo precedentemente allo stop, per arrivare a 2.500 al giorno in modo da recuperare in breve tempo le oltre settemila mancate. Il padiglione in Fiera è operativo tutti i giorni dalle 8 alle 20 per vaccinare con AstraZeneca gli insegnanti, il personale scolastico di supporto, le forze dell'ordine e altre categorie professionali prioritarie: farmacisti, odontoiatri, volontari del trasporto sanitario e così via. In un mese abbondante, in Fiera sono state somministrate 29 mila dosi fino allo stop. La previsione è di recuperare in circa dieci giorni le prenotazioni rinviate a causa della sospensione cautelativa.

Al Policlinico si partirà con i vulnerabili e i loro caregiver

Durante lo stop, non si era invece fermato il centro di vaccinazione interno all'ospedale di via Francesco Sforza, dove si era continuato a somministrare il Pfizer. Dall'inizio del 2021 sono state somministrate oltre 13.500 dosi di vaccino Pfizer a dipendenti, fornitori esterni, collaboratori e personale di servizio che lavora quotidianamente in Policlinico. Da pochi giorni sono iniziate le somministrazioni con vaccini a mRNA ai pazienti dializzati, mentre da lunedì 22 marzo sarà attivato anche un percorso per vaccinare altri settemila pazienti estremamente vulnerabili più i loro caregiver, a un ritmo che può raggiungere le 500 persone al giorno. Le somministrazioni, come sempre, saranno modulate in funzione delle forniture vaccinali.

Vaccinazioni ripartite anche al Museo Scienza

Sempre venerdì, nel pomeriggio, è ripresa la somministrazione di AstraZeneca anche presso lo spazio Olona del Museo della Scienza e Tecnologia, a cura dell'ospedale San Giuseppe. Lo spazio è attivo fino a venerdì 30 aprile. La capacità vaccinale è, per ora, di 500 vaccinazioni al giorno, ma può essere aumentata a seconda delle indicazioni di Ats Milano. Al Museo della Scienza vengono vaccinati gli insegnanti e il personale scolastico dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17.20 con pausa dalle 12 alle 13. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento