rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Coronavirus

Il comune di Milano sta aiutando la Regione sul piano vaccinale

Palazzo Marino, insieme a Ats, sta chiamando gli over80 non autosufficienti che hanno chiesto una dose del farmaco anticovid

Comune di Milano e regione insieme per portare avanti nel minor tempo possibile il piano vaccinale anticovid. Dallo scorso sabato Palazzo Marino, attraverso il centralino 020202, sta aiutando Ats e Regione Lombardia con le chiamate agli over 80 che hanno dato la loro adesione al piano vaccinale e che si sono dichiarati non autosufficienti. Il fatto è stato reso noto dall'assessore alle Politiche Sociali Gabriele Rabaiotti durante la commissione consiliare online di lunedì 29 marzo dedicata ad approfondire l'andamento del piano vaccinale.

Secondo il primo elenco fornito da Ats al Comune sarebbero circa 5 mila gli over 80 da contattare. "Abbiamo chiesto ad Ats se poteva fornirci l'elenco degli over 80 che non sono ancora riusciti a vaccinarsi pur avendo aderito alla campagna. È arrivato un primo elenco: stiamo chiamando a campione per capire se hanno difficoltà a raggiungere la sede vaccinale indicata e offrirgli a quel punto il servizio di taxi gratuito. Per gli over 80 che verifichiamo abbiano problemi a muoversi da casa perché magari sono costretti a letto, attiviamo il percorso delle Usca, con i medici di famiglia che vanno a fare il vaccino a casa", ha spiegato Rabaiotti. Non solo, il comune ha offerto alcuni centri diffusi come i Cam o i centri anziani, per utilizzarli micro centri vaccinali.

Il vicesindaco Anna Scavuzzo, invece, ha riferito che lunedì c'è stato un momento di "fermo al centro vaccinale in Fabbrica del Vapore per il montaggio della tensostruttura, ma abbiamo dato disposizione di aumentare il potenziale di vaccinazioni perché il centro è in grado di reggere la capienza di Fiera Milanocity".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comune di Milano sta aiutando la Regione sul piano vaccinale

MilanoToday è in caricamento