Martedì, 27 Luglio 2021
Coronavirus

Open days e vaccini "casa per casa": così la Lombardia vuole convincere gli "indecisi"

Open days e medici di base: così la regione vuole vaccinare i 60enni ancora in dubbio

Caccia agli "indecisi". Regione Lombardia vuole trovare un modo per convincere a vaccinarsi gli over 60 che ancora non l'hanno fatto, con l'obiettivo di mettere al sicuro parte della popolazione più a rischio per il coronavirus. 

“Andremo casa per casa: abbiamo scelto due comuni nelle province che hanno una maggiore incidenza di non vaccinati, Mortara - nel Pavese - e Monzambano, nel Mantovano", ha annunciato Letizia Moratti, assessore al welfare del Pirellone. "Siamo la Regione che ha vaccinato più over 60 ma non ci accontentiamo e quindi in ottemperanza di quanto richiesto dal generale Figliuolo andremo casa per casa e cercheremo di convincere tutti. Contiamo moltissimo sui medici di medicina generale, quindi speriamo in una loro mobilitazione perché con il loro aiuto ce la faremo", ha garantito la vicepresidente. 

“Siamo la Regione che ha la più bassa incidenza di over 60 non vaccinati – ha poi ribadito la Moratti – siamo al 14% su una popolazione di oltre tre milioni, siamo a circa 450mila ancora non vaccinati".

Un numero che comunque la regione vorrebbe cancellare, per prevenire ogni possibile forma grave di covid in quella fascia di popolazione. "Abbiamo previsto degli open days – ha proseguito la Moratti –, una modalità ancora più puntuale perché stiamo lavorando nella realtà di Pavia e Ats Valpadana dove c’è una percentuale di vaccinati over 60 inferiore alla media regionale". 

"Abbiamo creato – ha concluso la numero due del Pirellone – con l’unità di crisi e con sindaci delle modalità che sperimenteremo l’8 e 9 luglio prossimo per andare con unità mobili, grazie alle liste date a sindaci e medici medicina generale, per capire perché ci sono persone non ancora vaccinate e per spiegare il valore della vaccinazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Open days e vaccini "casa per casa": così la Lombardia vuole convincere gli "indecisi"

MilanoToday è in caricamento