menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gallera col Tapiro d'oro

Gallera col Tapiro d'oro

Gallera, col Tapiro d'oro, si difende: "Ho solo tutelato i medici, stiamo lavorando bene"

L'assessore al welfare, quasi ex, si difende ai microfoni di Striscia la notizia. Le sue parole

Nessun passo indietro. E un'attesa, serena, per quel che sarà. Giulio Gallera, l'assessore al welfare di regione Lombardia - ormai sul punto di essere sostituito da Letizia Moratti -, non rinnega le sue parole e tira dritto per la sua strada. 

L'esponente del Pirellone è finito nella bufera, di nuovo, nei giorni scorsi, dopo aver detto di non aver voluto richiamare i medici dalle ferie per far partire la campagna di vaccinazione anti covid, che effettivamente in Lombardia è in ritardo. Da quelle dichiarazioni aveva preso le distanze anche la stessa maggioranza in regione, che alla fine sembra aver definitivamente scaricato Gallera

"Abbiamo solo tutelato e preservato il nostro personale che era stanchissimo, e ora stiamo facendo loro tutte le vaccinazioni", la difesa dell'assessore ai microfoni di Striscia la notizia, che ha voluto "punirlo" con un tapiro d'oro consegnato da Valerio Staffelli. "Magari dopo tanti mesi in cui non faccio neanche due giorni di vacanze e ho due giorni per stare con i miei figli e i miei cari e mi dicono «guarda torna che te lo facciamo sabato anziché martedì» non è un gesto di attenzione", ha proseguito Gallera, provando a spiegare il senso della sua frase. 

"Ho cercato e cerco di fare con equilibrio quello che serve perché il personale sia tutelato. Stiamo lavorando bene e andiamo avanti - ha garantito -. Siamo a oltre 30mila e nel giro di una settimana esauriremo tutte le dosi di vaccino ricevute". 

"Ho lavorato e sto lavorando tanto, ma ognuno è chiamato a fare il proprio lavoro fino a che ci sono le condizioni", ha poi ammesso Gallera, che è sembrato quasi rassegnato all'idea di essere in uscita dal Pirellone. E sulla sua sostituta: "Conosco molto bene Letizia Moratti, ci ho lavorato insieme. È un ottima persona. Se questa è la scelta - ha concluso -, va benissimo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento