Vaccino anti-covid, la Lombardia vuole correre. Moratti: "Dobbiamo andare più forte"

Letizia Moratti vuole vincere le resistenze dei medici che rifiutano il farmaco

La Lombardia vuole accelerare sul piano delle vaccinazioni anti-covid. “Uno dei miei primissimi obiettivi sarà quello ci incontrarmi con i direttori generali delle Ats e Asst per fare in modo che la somministrazione del vaccino in Lombardia sia molto più accelerata e ampia di quella prevista”, è quanto ha detto il neo assessore al Welfare della Regione, Letizia Moratti, a Che tempo che fa nella serata di domenica 10 gennaio.

L’ex ministro che ha preso il posto di Giulio Gallera, tuttavia, non vede tutto rosa e fiori, soprattuto riguardo i medici che hanno deciso di rifiutare il farmaco: “Mi permetto di non essere così ottimista come Speranza. Anche io ho grandissima fiducia nel personale medico, ma credo che vada incoraggiata la somministrazione del vaccino e vadano scoraggiati esempi che purtroppo ci sono, anche se minoritari, che non lo fanno”. Un esempio: all’ospedale San Paolo, uno degli hub che inocula il vaccino, il 28% dei medici di base chiamati a immunizzarsi ha risposto picche.

I dati sulla campagna vaccinale

La campagna vaccinale, nel frattempo, sta proseguendo. In totale sono state iniettate 67.851 dosi (su 153.720 disponibili, il rapporto è del 44.14%), stando a quanto è possibile verificare sul sito apposito creato dal ministero della Salute (dati aggiornati alle 22:41 di domenica 10 gennaio).

Tra i vaccinati 44.203 sono donne e 23.648 uomini. La fascia d'età maggiormente coperta è quella tra i 50 e i 59 anni, con 20.936 'pazienti' sul totale. Sui 67.851 vaccinati, ben 56.332 sono operatori sanitari, che in effetti - insieme agli ospiti delle Rsa - saranno i primi a ricevere le dosi, almeno fino a fine febbraio. Soltanto dopo sarà la volta degli over 80 e dei malati cronici e, a seguire, degli over 60.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Torna su
MilanoToday è in caricamento