rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Coronavirus

Presto anche i minorenni si vaccineranno contro il covid

L'opinione di Abrignani, immunologo della Statale e membro del Cts

A settembre vaccini ai minorenni? «Sì. Se arrivano le autorizzazioni dall'agenzia regolatoria, sì», ha detto Sergio Abrignani, immunologo della Statale di Milano e componente del Cts, ai microfoni di Che giorno è su Rai Radio1, facendo il punto sulla campagna vaccinale anti-Covid-19.

«Gli studi clinici - ha affermato l'esperto - si stanno facendo anche nei giovani, nei ragazzi e nei bambini: entro giugno ci dovrebbero essere i primi dati su queste fasce di età, che per ora sono escluse dalla vaccinazione perché non esistono studi clinici. Quindi, siccome ci aspettiamo tutti che nella maggior parte dei casi la reazione ai vaccini avvenga come negli adulti, probabilmente a fine giugno avremo il via libera dall'agenzia regolatoria su bambini e ragazzi».

In Italia e in Europa abbondanza di vaccini

«Io penso che dovremo arrivare a vaccinare la stragrande maggioranza della popolazione, se arriva l'autorizzazione per usare anche nei bambini e nei ragazzi questi vaccini, secondo me per ottobre-novembre si potrebbe arrivare ad aver vaccinato tutti gli italiani che vogliono farsi vaccinare, che dovrebbero essere l'87% circa», ha proseguito l'immunologo: «I vaccini non mancheranno. Questi primi mesi sono stati molto sfortunati dal punto di vista degli approvvigionamenti dei vaccini ma, se tutto va come deve andare, avremo abbondanza di vaccini perché l'Italia, come tutta Europa, ha comprato più del doppio dei vaccini che ci servivano. E se tutto va bene, avendo i vaccini, in quattro mesi avremo vaccinato tutti quelli che vogliono essere vaccinati»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presto anche i minorenni si vaccineranno contro il covid

MilanoToday è in caricamento