menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I dipendenti Atm saranno vaccinati contro il covid all'interno delle sedi aziendali a Milano

La società di proprietà di Palazzo Marino ha accolto l’invito di Confindustria e Assolombarda

Atm, la società di trasporto pubblico di Milano, punta a vaccinare in azienda i suoi 10mila dipendenti. La società di proprietà di Palazzo Marino ha accolto l’invito di Confindustria e Assolombarda e partirà con la campagna di adesione tra i suoi dipendenti già dalla seconda metà di aprile attraverso una piattaforma telematica interna.

Per somministrare i vaccini verranno utilizzate 10 sedi della società. La priorità, viene fatto sapere, sarà data al personale di front-line più esposto al contatto con il pubblico. A coordinare le attività sarà il San Raffaele che segue la società con la medicina del lavoro, ma per ora non si sa quando operativamente si potrà partire perché tutto dipende dalla disponibilità dei vaccini.

La notizia è stata diffusa dopo la firma del nuovo protocollo per la sicurezza e il contrasto al covid nei luoghi di lavoro, frutto di una intesa tra il Governo, le imprese e i sindacati. La novità più importante dell'aggiornamento del protocollo risiede proprio nell'avvio del canale aziendale (parallelo alla rete ordinaria dei centri vaccinali) per l'inoculazione dei vaccini. 

La Lombardia pronta

La Lombardia aspettava questo protocollo come un sostanziale "via libera" alle vaccinazioni in azienda secondo un progetto di Confindustria Lombardia e Confapi presentato a marzo ma non ancora applicato. Oltre al sì dell'esecutivo, infatti, mancano le dosi di vaccino aggiuntive per far partire l'operazione. Numerose aziende lombarde si sono comunque già rese disponibili a vaccinare i propri dipendenti quando sarà possibile farlo.

E il governatore lombardo Attilio Fontana, il 6 aprile, durante un webinar organizzato da un'associazione di imprenditori europei, aveva dichiarato che la Regione è pronta ma mancava ancora il via libera. Presumibilmente quello definitivo arriverà in concomitanza con la vaccinazione di massa, se saranno disponibili molte altre dosi di vaccino (compreso il Johnson&Johnson, che deve ancora arrivare).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento