rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Coronavirus

"La strada maestra è l'introduzione per legge dell'obbligo vaccinale"

La nota della presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini

"La sfida no vax va arginata nel modo più fermo possibile: c'è una frangia di irriducibili con cui è impossibile dialogare: il rogo dei green pass e la sfida della manifestazione nazionale a Milano sabato prossimo ne sono le prove provate". È la preoccupazione espressa in una nota dalla presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini, che parla di "obbligo vaccinale".

"Bisogna togliere ogni alibi non solo a questi irresponsabili del "tanto peggio, tanto meglio", ma anche a chi si dice favorevole ai vaccini e contrario al green pass. Una contraddizione in termini di fronte a cui la strada maestra - sostiene Bernini - è l'introduzione per legge dell'obbligo vaccinale, che a questo punto diventa l'unica arma efficace per convincere gli indecisi".

"L'Italia non può rischiare di compromettere il vantaggio competitivo accumulato in questi mesi: salute, economia e lavoro vanno messi al riparo dalla quarta ondata, senza se e senza ma", conclude la nota.

L'obbligo vaccinale chiesto anche dai sindacalisti

La senatrice è sulla stessa linea d'onda di una grossa parte dei sindacati. "Continuiamo a chiedere al governo e al parlamento di valutare la necessità di adottare una norma legislativa che sancisca l'obbligo alle vaccinazioni", ha chiesto il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra che ha partecipato alla manifestazione unitaria di Cgil, Cisl, Uil Veneto in Piazza Ferretto a Mestre.

"Il vaccino è l'unico arma che ci consentirà di battere il covid. Ecco perché serve un'azione di assoluta responsabilità. Dobbiamo valutare questa necessità per spingere le vaccinazioni" ha chiosato Sbarra. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La strada maestra è l'introduzione per legge dell'obbligo vaccinale"

MilanoToday è in caricamento