Lunedì, 14 Giugno 2021
Coronavirus

Medici che non si sono vaccinati contro il covid: la Regione avvia le verifiche

Si può arrivare ad un provvedimento di sospensione. Ma i numeri sono molto bassi e, comunque, si potrebbe trattare in larga parte di persone non idonee a ricevere il vaccino

La Regione Lombardia ha avviato la verifica degli elenchi dei medici che non si sono vaccinati contro il covid. Una vaccinazione che, secondo il decreto del Ministero della Salute, sarebbe obbligatoria per la categoria del personale sanitario, salvi ovviamente casi molto particolari.

Gli elenchi sono stati inviati dagli ordini professionali delle varie professioni sanitarie. Gli uffici regionali stanno quindi analizzando tutte le mancate adesioni alla campagna di vaccinazioni, anche se si parla di numeri molto bassi. Sarà poi cura delle singole Ats dislocate sul territorio convocare i medici e gli altri sanitari che non risultano vaccinati contro il covid per comprendere le ragioni del rifiuto. Se si tratta di persone non idonee a ricevere il vaccino, nessun ostacolo.

In caso di rifiuto per motivi non contemplati, invece, le Ats comunicheranno i nomi ai rispettivi ordini professionali che poi potrebbero arrivare a sospendere i professionisti in questione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici che non si sono vaccinati contro il covid: la Regione avvia le verifiche

MilanoToday è in caricamento