menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zone rosse in Lombardia, nei casi in cui è permesso circolare serve l'autocertificazione

Con l'istituzione dei territori in zona rossa, "torna" l'uso del modulo per potersi spostare

Bollate (Milano), Viggiù (Varese), Mede (Pavia) e Castrezzato (Brescia) sono di nuovo zona rossa per decisione della Regione Lombardia, per circolare sarà necessario l'utilizzo dell'autocerficazione. La misura sarà applicata dalle ore 18 di mercoledì 17 febbraio: l'obiettivo della misura imposta dalla Giunta di Attilio Fontana è quello di contenere l'espansione della variante inglese del covid, che in questi piccoli comuni ha già contagiato diverse persone.

Le zone rosse a Bollate, Viggiù, Mede e Castrezzato

Dopo l'ordinanza, valida fino al prossimo 24 febbraio, per circolare in quei comuni e per entrare o uscire da essi è necessario rifornirsi di autocertificazione, dunque (qui tutte le regole). Nel certificato (ecco l'ultimo modulo autodichiarazione disponibile in pdf sul sito del Viminale), il firmatario deve dichiarare che il proprio spostamento è determinato da: 

  • esigenze di lavoro; 
  • motivi di salute; 
  • altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai predetti decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio;

Sarà inoltre necessario indicare nel modulo di autocertificazione: il proprio abituale domicilio, un contatto telefonico valido, di non essere sottoposti alla misura della quarantena ovvero di non essere risultato positivo al covid-19 (fatti salvi gli spostamenti disposti dalle Autorità sanitarie), di essere "consapevole delle conseguenze penali previste in caso di dichiarazioni mendaci a pubblico ufficiale" regolate dall'articolo 495 del Codice di procedura penale. Cosa rischia chi non è in regola? In primo luogo una multa da 400 a mille euro, come previsto dal decreto.

Dove scaricare il modulo pdf per l'autocertificazione

Come durante le altre fasi di restrizione in primavera, come da quando è stato introdotto il 'coprifuoco' notturno e durante le feste natalizie, il posto migliore per scaricare il modello pdf per l'autocertificazione è quello ufficiale sul sito del ministero dell'Interno (link qui). Il modulo disponibile è quello rimasto in validità dal 18 maggio 2020. Anche se lo stesso dicastero specifica che "può essere ancora utilizzato il precedente modello barrando le voci non più attuali" (qui l'esempio). 

I cittadini devono ricordarsi, come specifica poi lo stesso sito del Viminale, che "l'autodichiarazione è in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo". In tutta la Lombardia polizia, carabinieri e polizia locale hanno cominciato a controllare il rispetto della misura fermando i cittadini sia per le strade e nelle stazioni delle città. A chi è sprovvisto del modulo ne viene fornito uno da compilare per giustificare - con dichiarazioni vere - il motivo dello spostamento. Questo per evitare le multe previste.

Il modulo di autocertificazione presente sul sito del ministero

Modulo di autocertificazione per spostarsi durante il lockdown-2

La Lombardia è zona rossa: qui tutte informazioni su quello si può e quello che non si piò fare

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento