rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
La marcia / Casoretto / Via Teodosio

Il corteo per ricordare Sergio Ramelli, e la 'solita' polemica

In testa uno striscione nero che recita: 'Onore ai camerati caduti'. Chi era Ramelli

A Milano il corteo per ricordare Sergio Ramelli. Fiaccole e bandiere tricolori alla mano, i partecipanti si sono schierati in una formazione ordinata a file di cinque, che conta circa un migliaio di persone. In testa uno striscione nero che recita: 'Onore ai camerati caduti'.

Il corteo, partito da via Ponzio, vicino a piazzale Gorini, arriva in via Paladini, dove si trovava la casa del militante del Fronte della gioventù ucciso nel 1975 da un gruppo di militanti della sinistra extraparlamentare di Avanguardia Operaia. Sfilano sigle neofasciste e di estrema destra come CasaPound, Forza nuova, la Rete dei patrioti e Lealtà e azione.

I partecipanti ricordano il giovane "camerata scomparso" con il solito rito del 'presente'. Arrivati davanti al murales che commemora Ramelli, i partecipanti hanno esclamato, accompagnando col saluto romano, “Presente” per tre volte e poi iniziare a defluire con il successivo scioglimento del corteo. 
 

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala con il presidente del Senato Ignazio La Russa Cerimonia alla cerimonia istituzionale in ricordo di Sergio Ramelli- Milano - Italia - Lunedì 29 Aprile 2024 (Foto Marco Cremonesi:LaPresse)

Ramelli, la polemica tra La Russa e Sala

"Mi auguro che prima o poi, prima che finisca il suo mandato, il sindaco Sala venga con la fascia perché noi lo consideriamo come se venisse con la fascia, altrimenti lo considereremmo come uno degli altri e starebbe in fondo. Invece lo abbiamo messo sempre in prima fila in quanto sindaco".

Così il presidente del Senato Ignazio La Russa a margine della cerimonia istituzionale a Milano in ricordo di Sergio Ramelli. La polemica per la fascia tricolore "succede ogni anno. Ci sono sindaci che la fascia la mettono tantissimo, io la metto pochissimo. Non la metto nemmeno per esempio quando vado alla commemorazione di Brasili o Amoroso", ha replicato il sindaco Sala. "La uso veramente poco, vengo tutti gli anni in maniera convinta" ha aggiunto il sindaco. 

"Per chi come me c'era in quel 1975, questa è sempre una giornata che crea forti emozioni" ha aggiunto La Russa. Secondo Sala, invece, "La memoria di Ramelli è stata ricordata in maniera bipartisan" e comunque "io ci ho sempre tenuto a questo momento - ha spiegato - ma non solo perché è giusto, ma anche perché tutte le nostre storie personali, di quelli della mia generazione, sono state attraversate da quei momenti. Quelli sono stati anni terribili". La polemica sulla fascia "è davvero ridicola" secondo il capogruppo lombardo del Pd Pierfrancesco Majorino che difende il sindaco Sala e attacca La Russa, "una persona piccola piccola". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il corteo per ricordare Sergio Ramelli, e la 'solita' polemica

MilanoToday è in caricamento