rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità Precotto

"Sbirri infami": a Precotto corteo, fumogeni e scritte contro la polizia

L'accaduto martedì 24 novembre. Sul posto gli agenti della Digos

"Tout le monde deteste la police" (tutti odiano la polizia); "sbirri infami"; "libertà per i compagni". Sono alcune delle scritte lasciate sui muri del quartiere Precotto nel pomeriggio di martedì 24 novembre quando un gruppo di persone ha messo in scena un breve corteo in via Rucellai, a suon di slogan contro il governo.

Scritte contro la polizia (foto Facebook/Sei di Precotto se)

Secondo la questura i partecipanti alla mobilitazione, circa una ventina, farebbero parte di centri sociali e movimenti antagonisti e avrebbero approfittando di alcune manifestazioni in corso in altre parti di Milano per scendere in strada a protestare, accendendo anche alcuni fumogeni.

Dopo il 'blitz' diversi muri della zona sono rimasti imbrattati con scritte a favore dell'anarchia e contro forze dell'ordine e magistratura, come "Solidarietà ai compagni in galera. Rivolta" e "Libertà per i compagni. Sparagna Boia" (in riferimento al magistrato Roberto Sparagna). All'arrivo della Digos i partecipanti al corteo si erano già dileguati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sbirri infami": a Precotto corteo, fumogeni e scritte contro la polizia

MilanoToday è in caricamento