rotate-mobile
La mini rivoluzione

Cosa cambia da oggi per l'Area C a Milano

Rincari e novità anche per i parcheggi sulle strisce blu in centro città. I dettagli

Area C più cara e parcheggi limitati. Da lunedì 30 ottobre in Area C a Milano inizia una nuova mini rivoluzione. Dal 30 ottobre infatti il ticket per entrare nella Ztl del centro passerà dai 5 euro attuali a 7,5 euro, mentre il ticket per i veicoli di servizio passerà da 3 a 4,50 euro. "I ticket cartacei ancora in circolazione saranno attivabili solo online, entro il 29 ottobre 2024, senza alcun sovrapprezzo", aveva segnalato palazzo Marino, chiarendo che "per l'anno 2023, per i residenti, a partire dal 43esimo ingresso, il ticket sarà di 3 euro".

Il 1 ottobre erano invece già scattati i nuovi divieti per Area C, off limits anche per "gli autoveicoli per il trasporto cose e per gli autobus con alimentazione Euro 2/II benzina, Euro 0-4/IV diesel con Fap, Euro 5 diesel e Euro V diesel senza Fap e con Fap e particolato > 0,01 g/kWh".

Area C a Milano: novità dal 30 ottobre 2023

Novità anche per i parcheggi sulle strisce blu. Le regole, aveva spiegato il comune, cambieranno "per potenziare il principio di rotazione e garantire a tutti la disponibilità di posti auto". Quindi, come previsto da una delibera dello scorso luglio, la sosta a pagamento, in vigore tutti i giorni della settimana tra le 8 del mattino e le 19 di sera, sarà consentita per una durata massima di 2 ore consecutive per ambito di sosta, senza possibilità di ulteriore estensione. 

In sostanza, l'auto potrà essere lasciata nello stesso posto per non più di due ore consecutive. Dopo le 19 e fino alle 24, la sosta rimarrà a pagamento per le prime 2 ore e resterà invariata la possibilità di sostare gratuitamente per le successive. Parcheggi gratis senza limiti orari tra le 24 e le 8 del giorno successivo. 

"C'è molta sosta a Milano che chiamiamo parassitaria - aveva evidenziato il sindaco Beppe Sala presentando la misura -, cioè di chi viene in città e pianta la macchina tutto il giorno e toglie spazio di sosta a chi ne ha bisogno, per questo stabiliamo una limitazione". 

"Provvedimenti per migliorare l'aria"

"Questi provvedimenti - le parole di Arianna Censi, assessora alla Mobilità - sono coerenti con quello che ci siamo impegnati a fare con i milanesi. Il miglioramento dell’aria che respiriamo e della qualità della vita nella nostra città passa anche da una diminuzione della presenza di macchine in strada e dal potenziamento del trasporto pubblico che stiamo portando avanti, soprattutto con il completamento della M4. A questo si aggiunge la promessa che abbiamo fatto per rendere più sicure le nostre strade, in particolare per i ciclisti e i pedoni, individuando in breve tempo una modalità per inserire l’obbligatorietà di sensore per l’angolo cieco, in mancanza di una normativa nazionale". 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa cambia da oggi per l'Area C a Milano

MilanoToday è in caricamento