Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità Lambrate

Il Comune acquisisce costruzioni senza permessi di don Mazzi e Ceas

Si trovano all'interno del Parco Lambro

Don Mazzi (foto Ansa)

Le strutture che Fondazione Exodus di don Mazzi e Centro ambrosiano di solidarietà (Ceas) hanno costruito senza permessi al parco Lambro sono state acquisite dal Comune di Milano per "prevalenti interessi pubblici". Saranno invece distrutte quelle che sorgono entro il raggio di dieci metri dal fiume.

Venerdì 23 luglio il consiglio comunale ha deciso dell'acquisizione approvando la dichiarazione di prevalenti interessi pubblici ai fini del mantenimento di parte delle strutture: parte della Cascina Molino Torrette e della Cassinetta San Gregorio entreranno a far parte del patrimonio comunale.

Gli edifici acquisiti vennero realizzati come ampliamento di quelli assegnati nel 1992 proprio a Exodus e Ceas che sono, afferma l'amministrazione comunale, "punti di riferimento in città per il sostegno e il recupero di persone fragili e in situazioni di disagio". Queste strutture, sottolinea Palazzo Marino in una nota, sono state edificate "per offrire servizi di qualità a tanti cittadini in difficoltà, hanno contribuito anche alla valorizzazione del parco Lambro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune acquisisce costruzioni senza permessi di don Mazzi e Ceas

MilanoToday è in caricamento