Domenica, 25 Luglio 2021
Attualità

"E tu da che parte stai?", a Milano prosegue la rivoluzione felice per un "futuro sensibile"

"E tu da che parte stai?", il movimento che scommette sulla felicità dei bimbi, sarà presente con il suo manifesto “Umanità o indifferenza” al 7° Salone di Csr e dell'Innovazione Sociale - 1 e 2 ottobre alla Bocconi - dedicato quest’anno ai territori della sostenibilità, cioè alle imprese che hanno ormai ascritto nel proprio Dna progetti a favore di categorie socialmente svantaggiate, orientati all’inclusione ed alla promozione di buone prassi a sostegno anche del mondo scolastico.

I temi del manifesto diventano un’occasione per aprire il dialogo con le imprese, potenziali luoghi di creazione di un futuro sensibile che si diriga verso la sostenibilità a partire dalle relazioni e da scelte che rimettano al centro valori che attraversano le generazioni: parità di genere, cittadinanza, inclusione, ambiente, diritto all’errore, emozioni, gioco, fondamenti della creazione di umane risorse di oggi per un domani migliore per tutti, nei posti di lavoro e fuori di essi.

I valori del Manifesto possono essere fondativi di una società più equa ed equilibrata, che investe sui bambini e i ragazzi perché sono il patrimonio più prezioso.

"E tu da che parte stai?" è infatti un movimento che raduna intorno a sé persone che si sono messe in moto per un’urgenza: affermare che il futuro inizia dalla felicità dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze. E ora il prossimo obiettivo è farlo capire alle imprese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E tu da che parte stai?", a Milano prosegue la rivoluzione felice per un "futuro sensibile"

MilanoToday è in caricamento