rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Attualità

Delpini scrive agli islamici per la fine del Ramadan: "Continuiamo a lavorare insieme"

L'arcivescovo di Milano ha scritto una lettera aperta alla comunità islamica di Milano

"Continuiamo a lavorare insieme nel costruire relazioni pacifiche e fraterne, ottenendo come frutto l’armonia anche qui, nella Milano ferita dalla pandemia e alla ricerca di energie spirituali per poter intraprendere un nuovo cammino di rinascita. Dobbiamo irrobustire incontro e dialogo che domandano sostegno e ricarica dopo il logoramento di questi mesi di emergenza sanitaria, sociale e spirituale". È l’invito che l’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, ha rivolto agli islamici che vivono in Diocesi nel messaggio per la conclusione del mese di Ramadan, celebrata con l' Id al-Fitr, la festa della interruzione del digiuno, che cadrà tra mercoledì 12 e giovedì 13 maggio.
 
"In questo tempo eccezionale, segnato dalla pandemia e dalle crisi che la situazione attuale accelera ed esaspera, il compito della religioni è quello di aiutare a discernere il bene e metterlo in pratica con le opere, con la preghiera e con la fatica del lavoro interiore, per edificare la cultura dell’incontro e della pace, fatta di pazienza e comprensione", ha spiegato l’arcivescovo nel testo che ha fatto recapitare ai rappresentanti delle comunità musulmane presenti in Diocesi.

Per questo, citando papa Francesco, Delpini ha auspicato che "in questo tempo di conflitti le religioni siano “albe di pace, semi di rinascita, echi di dialogo e vie di incontro e riconciliazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delpini scrive agli islamici per la fine del Ramadan: "Continuiamo a lavorare insieme"

MilanoToday è in caricamento