Milano, il garante dei minori contro il divieto di far giocare i bambini nei cortili dei condomini

In caso di un nuovo lockdown il Garante ha osservato che l’obiettivo è quello di evitare la serrata, ma è necessario varare un piano che garantisca i diritti dei più piccoli anche in quel contesto

Repertorio

“Sicuremante stiamo vedendo una attenzione mai vista prima sulla scuola, ci sono iniziative che vanno sostenute e messe in rete, dall’altra parte dobbiamo essere capaci di vedere che diritti dei bambini non sono solo questi, ma anche quelli nelle case”. Lo ha sottolineato il nuovo Garante dei diritti per l’infanzia e per l’adolescenza del Comune di Milano, Silvio Premoli, durante un’audizione davanti alla Commissione Consiliare Pari opportunità, Politiche sociali, Educazione con all’ordine del giorno “Una città a misura di bambino”.

Quanto alla situazione dei minori in caso di un nuovo lockdown il Garante ha osservato che l’obiettivo è quello di evitare la serrata, ma “forse dovremmo fare un pensiero” sull’opportunità di varare un piano che garantisca i diritti dei più piccoli anche in quel contesto. Premoli ha osservato inoltre che andrebbe portato all’attenzione anche della politica nazionale, per evitarlo, il divieto, presente in alcuni stabili, di giocare nei cortili.

“Dobbiamo fare il salto che ci chiede la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia per la quale i bambini hanno capacità di pensiero e di azione” ha aggiunto. “Un’altra questione importante è che dovrò riuscire a far conoscere alla cittadinanza che esiste un garante, poi c’è il versante educativo-istitutivo, indirizzato anzitutto agli adulti che lavorano” ha continuato.

Premoli ha infine evidenziato “una questione per me strategica un po’ bloccata, cioè l’Osservatorio 018, dedicato ai minorenni. Spero, se ci fosse qualche problema anche di gestione da superare, di poterlo supportare, valorizzare e riavviare” ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento