rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Attualità

Il prete no vax in pellegrinaggio coi suoi 'fedeli' (ma a Gorgonzola viene respinto)

Don Zago: "Sta facendo una cosa divisiva". Nei commenti Instagram diversi 'fedeli' del sacerdote no vax attaccano la chiesa

Porte chiuse anche a Gorgonzola per il prete no vax e no green pass che, da Mapello (Bergamo), ha intrapreso un 'tour', che lui definisce pellegrinaggio (a piedi o in bicicletta), dopo essere stato sollevato dagli incarichi dal vescovo bergamasco. In questi giorni il sacerdote, don Emanuele Personeni, è arrivato nella città metropolitana di Milano, e precisamente nella zona della Martesana, toccando ad esempio Liscate e Melzo, dove, fuori dalle chiese, domenica ha radunato le persone che lo seguono.

Dopo Nembro (Bergamo) anche il parroco di Gorgonzola, don Paolo Zago, ha stoppato il sacerdote bergamasco affermando che non l'avrebbe ospitato e non gli avrebbe dato spazio, seguendo una richiesta del vescovo. Zago, parroco di San Protaso a Gorgonzola, ha commentato che l'iniziativa di don Personeni è divisiva per i fedeli. Ed effettivamente la pagina Instagram "don Emanuele in cammino" è piena di commenti di persone che utilizzano argomenti no vax e no green pass per esprimere contrarietà alla chiesa e vicinanza a lui. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il prete no vax in pellegrinaggio coi suoi 'fedeli' (ma a Gorgonzola viene respinto)

MilanoToday è in caricamento