Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

"Sei un eroe, voglio conoscerti": Dybala scrive a Ramy e lo invita allo Stadium per una partita

Il calciatore della Juve ha invitato il piccolo a vedere una partita allo Stadium

Ha visto vibrare il suo telefono, lo ha sbloccato e ha trovato un messaggio di Paulo Dybala che invitava il figlio a vedere una partita della Juve allo Stadium. È successo nelle score ore al padre di Ramy Sheata, il giovane che insieme al compagno Adam El Hamami nella giornata di mercoledì 20 marzo ha sventato la tragedia sul bus di Autoguidovie dirottato da Ousseynou Sy.

l messaggio di Dybala a Ramy

Ciao Rami, come stai? Spero molto bene. Sono Paulo Dybala, volevo dirti che ho saputo quello che hai fatto, sei veramente un eroe. Ho saputo che hai la mia maglia e per quello che hai fatto mi piacerebbe parlare con te. E vorrei invitarti allo Stadium a vedere una partita, quando potrai. Spero veramente di poterti conoscere. Sono davvero contento di poterti mandare questo audio: sei davvero un grande, ti mando un forte abbraccio.

Audio | La telefonata del bimbo: "Non possiamo morire"

Il giovane ha accettato l'invito, ha risposto a Dybala con un  messaggio: "Ciao Paulo, sono Rami. Volevo dirti che sei il mio giocatore preferito al mondo, seguo la Juve solo perché ci sei tu, ho anche la tua maglietta appesa nella mia camera da letto. Il mio sogno è vederti presto e trascorrere una bella giornata con te. Mi fa molto molto, ma molto piacere vederti".

Cittadinanza a Ramy: il caso

Nei giorni scorsi il padre del piccolo Ramy aveva chiesto la cittadinanza per suo figlio. Sulla richiesta era nato un caso politico, in molti — tra cui il vicepremier Luigi Di Maio — si erano schierati per far ottenere la cittadinanza al giovane che ha salvato la vita dei suoi compagni. Richiesta che, in un primo momento, era stata accolta abbastanza positivamente anche dal segretario della Lega. Sabato, invece, Salvini - stuzzicato su una frase dello stesso Ramy, che aveva sottolineato come fosse assurdo che lui e alcuni suoi compagni non siano considerati italiani - ha avuto parole meno concilianti. 

L'audio della follia, parla l'autista: "Non sparate, è tutto gasolio"

"Vorrebbe avere lo ius soli? Questa è una scelta che potrà fare quando verrà eletto parlamentare", ha replicato duro il vicepremier. E ancora: "La legge sulla cittadinanza va bene così com’è", non c’è "assolutamente" alcuna possibilità di riaprire la discussione sullo ius soli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei un eroe, voglio conoscerti": Dybala scrive a Ramy e lo invita allo Stadium per una partita

MilanoToday è in caricamento