Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Dai giornali all'info point per cittadini e turisti: come cambieranno le edicole di Milano

Tra i servizi che già oggi vengono erogati, l'emissione dei certificati anagrafici

Salvare le edicole milanesi. E' l'obiettivo del Comune di Milano che, da tempo, lavora insieme a diverse associazioni di edicolanti per rilanciare quest'attività, in crisi 'parallela' a quella della vendita di giornali (in calo da molti anni). Lo scopo è trasformare le edicole sempre più in spazi multiuso per i cittadini e per i turisti, sfruttandone la diffusione capillare in tutta la città. Così Palazzo Marino ha rinnovato la collaborazione con le associazioni degli esercenti in modo da proseguire lo sviluppo di nuovi servizi attraversi gli edicolanti.

Si guarda anzitutto alle Olimpiadi invernali del 2026 che attireranno visitatori e turisti da ogni dove. In vista dell'appuntamento olimpionico le edicole faranno da info point cittadini. Ma non sarà un valore aggiunto estemporaneo: l'amministrazione, in realtà, vorrebbe che le edicole diventassero un punto di riferimento per i loro quartieri, 365 giorni all'anno. "Spazi - si legge in una dichiarazione congiunta di vari assessori - dove i cittadini, soprattutto anziani, possano facilmente trovare tutte le informazioni per vivere la città o accedere ai servizi online offerti dall'amministrazione".

Tra questi, i certificati anagrafici, su cui si è già iniziato a lavorare, e altri atti per i quali non è strettamente necessario recarsi nell'ufficio comunale. E in generale le edicole offriranno nuovi servizi a favore dei quartieri e della popolazione, contribuendo di fatto ad estendere l’utilizzo di quelli comunali on line, soprattutto nella fascia più anziana, evitando inutili spostamenti in un’ottica di sportelli sempre più di prossimità.

Ottanta edicole rilasciano certificati

Con i certificati anagrafici, come si diceva, si è già iniziato: dal mese di maggio del 2020, in piena pandemia covid, il Comune di Milano ha avviato una convenzione con le edicole per il loro rilascio. Un servizio in crescita: ad oggi sono oltre ottanta le edicole aderenti, che nel mese di giugno hanno rilasciato 4.784 certificati, il 3,5 per cento del totale, più del doppio dei certificati emessi allo sportello anagrafico, che ha registrato solo 2.089 richieste, 1,5 per cento dei 141.327 certificati emessi in tutte le modalità disponibili. Le edicole possono rilasciare i certificati: Contestuale (Nascita, Residenza, Cittadinanza, Esistenza In Vita), Contestuale Aire, Contestuale e stato di famiglia, Cittadinanza, Convivenza di fatto, Matrimonio, Morte, Nascita, Residenza, Stato di famiglia, Stato libero, Unione civile, Certificato di Contratto di Convivenza. 

Oltre 500 edicole a Milano

Sul territorio milanese attualmente sono presenti 544 rivendite di giornali e riviste, di cui 413 esclusive e 131 non esclusive, capillarmente distribuite nelle zone centrali e periferiche presso negozi, supermercati, ospedali, mezzanini delle metropolitane, stazioni ferroviarie, chioschi su aree private e chioschi su aree pubbliche. Negli ultimi due anni (2018 - 2021), il numero di edicole in città è calato del 5,7 per cento: dal 2018 hanno cessato l’attività complessivamente 33 rivendite. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai giornali all'info point per cittadini e turisti: come cambieranno le edicole di Milano

MilanoToday è in caricamento