rotate-mobile
La festa

Una nuova piazza a Milano dedicata alle donne (e ingressi gratis ai musei): 8 marzo

Online anche il rinnovato sito di toponomastica al femminile, che ha in copertina un’immagine tratta dal murales cittadino dedicato alla poetessa Alda Merini

Milano Città delle Donne. Mercoledì 8 marzo, e nei prossimi giorni, Milano celebrerà la Giornata Internazionale della Donna con numerose iniziative, dal centro ai quartieri grazie alla collaborazione tra Comune, enti, musei e i nove municipi. Tutti gli appuntamenti sono visibili nella sezione dedicata. Tra gli eventi principali, l’inaugurazione del Parco 8 Marzo, nell’area dell’ex stazione di Porta Vittoria che si terrà alla presenza del sindaco Giuseppe Sala. Una nuova area verde con percorsi ciclopedonali, giochi per i più piccoli con spazi e tavoli per la socialità di tutto il quartiere. La cerimonia inizierà e si chiuderà con due poesie di Antonia Pozzi lette dall’attrice e regista, Elisabetta Vergani. 

Venerdì 10 marzo ci sarà l’ingresso gratuito nei musei civici per tutte le donne. Il Comune propone un percorso di opere d’arte dedicate all’universo femminile in musei, case museo, al Monumentale e al Castello Sforzesco. In particolare, i musei coinvolti e a ingresso gratuito per le donne saranno: Museo del Novecento, Gam-Galleria d’Arte Moderna, Casa Museo Boschi di Stefano, Palazzo Morando, Mudec Museo delle Culture, Museo Archeologico, Museo del Risorgimento e il Cimitero Monumentale museo a cielo aperto.

È già online il rinnovato sito di toponomastica al femminile, che ha in copertina un’immagine tratta dal murales cittadino dedicato alla poetessa Alda Merini. La pagina “le vie delle donne” (accesso dal sito Milano-città-delle-donne), realizzato dal Settore toponomastica del Comune, raggruppa in un unico itinerario le vie, le piazze, i monumenti e le pietre di inciampo (ricordo delle deportate nei campi di concentramento) dedicate alle donne. Milano ha la tradizione di intestare vie e luoghi cittadini alle donne; dal 2017 ci si è dati l'obiettivo del riequilibrio di genere nelle intestazioni, per rendere, anche simbolicamente, Milano città di donne e uomini. Conoscere le biografie delle donne a cui sono intestate vie, piazze, monumenti, giardini, passeggiate e pietre di inciampo è un modo per non dimenticare e per rinnovare anche così l’impegno al riconoscimento della parità. Le altre iniziative interesseranno ambiti diversi: arte e storia cittadina, cinema e teatro, medicina e psicologia, giurisprudenza, diritti, pari opportunità e di genere.

Di seguito alcuni degli appuntamenti tratti dal programma.

  • Camminata “Conoscere le donne di Milano” 
    Il 10 marzo alle ore 11 partirà una camminata valorizzare le donne che hanno fatto grande Milano. Saranno percorse alcune vie cittadine ricordando non solo coloro cui è intitolato il luogo, ma ricordando le tante donne che nelle diverse discipline hanno contribuito alla realizzazione della nostra città e del nostro Paese. Parteciperanno la delegata del Sindaco Elena Lattuada, la Presidente del Consiglio Comunale, Elena Buscemi, le assessore Arianna Censi, Elena Grandi e Gaia Romani, la presidente della Commissione Pari Opportunità e Diritti Diana De Marchi e le consigliere Alice Arienta, Simonetta D'Amico, Roberta Osculati, Marzia Pontone, Natascia Tosoni, Angelica Vasile e Claudia Buccellati dell'Associazione Pietre di Inciampo. 
     
  • Conversazione su "Gender G.ap nel mondo scientifico" 
    Il 10 marzo alle ore 18.30, alla ex Fornace Alzaia Naviglio Pavese 16, Assunta Sarlo conversa con Adriana Albini, responsabile del Laboratorio di Biologia Vascolare e Angiogenesi dell’IRCCS MultiMedica, Direttore Scientifico della Fondazione MultiMedica Onlus e considerata dalla BBC una delle cento donne più influenti del mondo. 
     
  • 8 marzo negli Istituti Penitenziari 
    L'Amministrazione Comunale, come ogni anno, nella giornata dell'8 marzo, donerà la mimosa alle detenute e al personale femminile della Casa Circondariale S. Vittore, delle Case di Reclusione di Opera e Bollate, dell'Istituto Penale Minorile Beccaria e dell'Istituto a custodia attenuata per detenute madri (ICAM). 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una nuova piazza a Milano dedicata alle donne (e ingressi gratis ai musei): 8 marzo

MilanoToday è in caricamento