Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità Porta Venezia / Bastioni di Porta Venezia

Festa della Curva Nord ai Giardini Montanelli, Sala: "Ok se Salvini si prende la responsabilità"

Il sindaco di Milano ha risposto al ministro dell'interno con un messaggio su facebook

"Se Salvini, attraverso il Ministero, vuol prendersi la gestione diretta dell’evento diamo la nostra disponibilità a concedere lo spazio". È la replica del sindaco di Milano Giuseppe Sala al ministro Matteo Salvini sulla festa dell'Inter che dovrebbe festeggiare i propri cinquanta anni di vita il prossimo 30 giugno con un mega evento ai Giardini Montanelli. Il primo cittadino di Milano, nel pomeriggio di giovedì 13 giugno, ha risposto alle dichiarazioni del leader della Lega che aveva deciso di scendere in campo al fianco della curva del club nerazzurro.

"Le nostre perplessità — ha chiosato Sala attraverso un messaggio Facebook — nascevano dalle prescrizioni della Pubblica Sicurezza rispetto alla chiusura parziale e al presidio dei cancelli del parco. In altre parole, fruizione limitata del parco da parte dei cittadini e personale di pubblica sicurezza da dirottare in loco".

La presa di posizione di Salvini a favore degli ultras era arrivata dopo il dietrofront del comune: palazzo Marino, infatti, aveva spiegato che l'evento "avrebbe arrecato disturbo ai frequentatori dei giardini", contravvenendo così al regolamento comunale.

Il ripensamento della giunta aveva irritato gli ultras, che adesso stanno trattando per cercare di ricucire lo strappo. In loro aiuto è arrivato anche Matteo Salvini, che lo scorso dicembre aveva partecipato alla festa della Curva Sud milanista durante la quale - tra le altre cose - era stato fotografato insieme al capo dei tifosi rossoneri, Luca Lucci, con tutte le inevitabili polemiche del caso.

Le dichiarazioni di Salvini 

"Come ministero dell'Interno siamo sicuri di poter garantire la sicurezza e l'ordine pubblico - aveva assicurato il numero uno del Viminale -. Anche perché al momento non sono emersi problemi". 

Quindi, ancora più chiaramente: "Auspico che il Comune di Milano decida in tempi rapidi - aveva concluso Salvini -, confermando il via libera alla festa della Curva Nord dell'Inter".

Prima di lui accanto ai tifosi della Nord si era schierato un suo "collega" di partito, il consigliere regionale Massimiliano Bastoni. "La giunta comunale, maestra nel camuffare con motivazioni burocratiche le censure politiche, ha negato i Giardini Montanelli per i festeggiamenti dei cinquant'anni della Curva interista. Premesso che ci piacerebbe sapere come mai questo disguidi burocratici siano emersi in occasione della festa della Curva Nord e non per le altre innumerevoli manifestazioni che si svolgono in quello spazio, ci chiediamo: la giunta comunale crede davvero di fare il bene della città negando un evento di una realtà storica milanese che costituisce aggregazione per migliaia di giovani?", aveva attaccato il leghista. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Curva Nord ai Giardini Montanelli, Sala: "Ok se Salvini si prende la responsabilità"

MilanoToday è in caricamento