Venerdì, 14 Maggio 2021
Attualità Loreto / Via Giovanni Battista Pergolesi

La notte delle feste in casa a Milano: maxi multe per oltre 50 persone

La polizia di Stato è dovuta intervenire ben cinque volte nella notte tra venerdì e sabato

Party (foto Pixabay)

È stata la notte delle feste in casa (llegali) quella tra venerdì 30 e sabato 1° maggio, vigilia del primo week-end di ritorno in zona gialla (che comunque non consente di assembrarsi in casa né di spostarsi durante l'orario de coprifuoco). A Milano la polizia di Stato è dovuta intervenire per ben cinque volte nell'arco di meno di tre ore per mettere fine a party notturni che si stavano svolgendo in diversi quartieri, in barba ai divieti.

In particolare, dopo la segnalazione di alcuni cittadini, forse infastiditi dal rumore, gli agenti sono intervenuti: alle 2 in un appartamento di via Giuseppe Dezza, zona Washington, dove otto persone sono state identificate e sanzionate con la maxi multa prevista dalla normativa anti covid; alle 2 e un quarto in via Paolo Giovio, nello stesso quartiere, dove a essere multati sono stati i quindici presenti; alle 2 e mezza in via Pergolesi, vicino alla Stazione Centrale, sanzionando 12 persone; poco prima delle 3 in via Bramante, nelle adiacenze di Chinatown, dove hanno multato gli 11 partecipanti al festino; e in fine verso le 4.20 in via Stromboli, zona Solari, dove a essere sanzionati sono stati gli ultimi 7 festaioli.

Una chiamata al 112, verso l'una e mezza, aveva segnalato la presenza di un altro party in viale Monte Grappa, ma i poliziotti non hanno trovato nessuna festa in appartamento. Tuttavia, allo stesso indirizzo, hanno riscontrato che il locale 'Hub' era aperto nonostante i divieti, con all'interno una decina di clienti. Questi ultimi alla vista degli agenti si sono dati alla fuga. Ad essere identificato - e poi sanzionato - è stato invece il gestore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La notte delle feste in casa a Milano: maxi multe per oltre 50 persone

MilanoToday è in caricamento