Luoghi contaminati e da bonificare, da Regione Lombardia mezzo milione

I destinatari della misura sono i soggetti non responsabili della contaminazione

Repertorio

L'idea di base della giunta regionale della Lombardia è quella di contribuire ad eliminare i luoghi degradati e contaminati. Per questo ha dato il via libera al progetto stabilendo i criteri per l’assegnazione di incentivi finanziari per l’avvio dei processi di bonifica e di rigenerazione di siti potenzialmente contaminati.

I destinatari della misura da mezzo milione di euro sono soggetti pubblici e privati non responsabili della contaminazione, per la caratterizzazione e la redazione di studi di fattibilità urbanistico-edilizia.

“Regione Lombardia incentiva le azioni dei soggetti proprietari non responsabili della contaminazione – ha detto l’assessore all’Ambiente Raffaele Cattaneo – che sono propedeutiche alla bonifica, alla riqualificazione e al recupero delle aree potenzialmente contaminate. Verranno infatti finanziati la redazione di Piani di Caratterizzazione e gli studi di fattibilità urbanistico-edilizia necessari per avviare le bonifiche. Il nostro obiettivo è di poter accelerare i processi di bonifica, nella prospettiva di recuperare le aree degradate e di ridurre il consumo di suolo”.

Importi massimi concessi

L’importo massimo riconosciuto per ciascuna attività ammessa a finanziamento, finanziato tramite fondo regionale, è limitato e non potrà essere superiore alla cifra stabilita, come di seguito specificato: 50.000 euro per la redazione del Piano di caratterizzazione o integrazione/aggiornamento dello stesso; 100.000 euro per l’esecuzione del Piano di caratterizzazione; 25.000 euro per la redazione dello Studio di fattibilità urbanistico-edilizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’erogazione avverrà al 100% per il soggetto pubblico proprietario o comunque in possesso di titolo legittimante la detenzione delle aree interessate; al 50% per il soggetto privato proprietario o comunque in possesso di titolo legittimante la detenzione delle aree interessate; al 100% al Comune che intervenga d’ufficio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento