rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Attualità

Via della Spiga si è trasformata in 'un arazzo di fiori' (e c'è la Carrà)

Torna, con la seconda edizione, l'infiorata dei maestri di Noto

Via della Spiga trasformata in una variopinta e profumata collezione di arazzi di fiori. È la seconda edizione dell'Infiorata a cura di 60 maestri infioratori di Noto. L'appuntamento per vedere le splendide creazioni è da venerdì 1 luglio a domenica 3.

Infiorata (foto Montoneri/MilanoToday)

A prendere le sembianze di un museo fatto di petali, in particolare, è il tratto compreso tra via Gesù e via Sant’Andrea, circa un centinaio di metri di strada. 12 in totale i quadri disegnati a partire da rose, gerbere, garofani e altri fiori, tra i quali spicca anche quello intitolato 'Rumore' e dedicato alla mitica Raffaella Carrà, scomparsa la scorsa estate.

"Noi siamo tutti volontari - racconta a Milanotoday la presidente dell'associazione infioratori di Noto, Oriana Montoneri - ci unisce la passione per questa tradizione antica che è fondamentale per la valorizzazione del nostro territorio e che vorremmo tramandare ai più giovani. Con noi infatti sono venuti anche 18 ragazzi ancora minorenni ma già abili maestri infioratori".

Lungo e faticoso il lavoro che si nasconde dietro tanta bellezza. Prima della realizzazione vera e propria dei quadri, ci sono voluti due giorni di lavoro per togliere i petali ai fiori, ai quali si aggiunge un mese preliminare per la ricerca dei materiali da utilizzare: oltre ai fiori sono stati adoperati anche riso, fave, lenticchie rosse e semi. Maestri infioratori di tutte le età, una volta a Milano, sono stati impegnati tutta la notte, fino alle 5 del mattino, per creare il meraviglioso progetto floreale, composto da un tappeto un metro e mezzo per sette metri e mezzo.

Per completare le opere, gli artisti arrivati direttamente dalla Sicilia, hanno lavorato per 72 ore, utilizzando complessivamente 200mila fiori. Quanto alle raffigurazioni utilizzate, erano state messe a punto da 10 esponenti della moda milanese e da marchi come Moschino e Sergio Rossi, che tra non molto tempo apriranno nella via. La manifestazione ha preso vita grazie al supporto di Hines, società del real estate, in collaborazione con l’Associazione Amici di Via della Spiga, e con i patrocini del Comune di Milano e del Comune di Noto, con la partecipazione di Foody Mercato Agroalimentare Milano - Mercato Fiori, Pastor Flowers e il sostegno dell’Istituto Comprensivo Milano - Spiga.

La fioritura della via, spiegano gli organizzatori dell'iniziativa, assume un ulteriore valore simbolico, segnando la conclusione dei lavori di riqualificazione di Palazzo Pertusati, ormai già conosciuto con il nome di Spiga 26, rinnovato spazio di Hines con una superficie di circa 13mila metri quadrati a uso misto, di cui 3mila metri quadrati dedicati al retail, e una corte interna di 180 metri quadrati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via della Spiga si è trasformata in 'un arazzo di fiori' (e c'è la Carrà)

MilanoToday è in caricamento