Attualità

Milano, l'ultimo saluto della finanza a Silvio Novembre: aiutò Ambrosoli con la banca di Sindona

Le esequie sono state celebrate nella chiesa del Preziosissimo Sangue di Milano

La benedizione del feretro

Sono stati celebrati nella chiesa del Preziosissimo Sangue di Milano nella mattinata di lunedì 30 settembre i funerali di Silvio Novembre, sottotenente della guardia di finanze in pensione. L'ex esponente delle delle fiamme gialle, scomparso a Milano nella notte tra venerdì e sabato 28 settembre, era noto per essere stato il più stretto collaboratore (per conto della procura) dell'avvocato Giorgio Ambrosoli quando, negli anni '70, lavorò alla liquidazione della Banca Privata Italiana di Michele Sindona.

Per quell'incarico, ed anche per le sue successive attività di divulgazione dell'impegno civile, Novembre nel 2014 fu insignito dell'Ambrogino d'Oro del Comune di Milano, il massimo riconoscimento ai milanesi illustri e benemeriti. Dopo l'indagine sulla banca di Sindona (che ad Ambrosoli costò, come è noto, la vita), collaborò con i commissari liquidatori del Banco Ambrosiano e, congedatosi dalla guardia di finanza, fondò il circolo La Società Civile e si occupò di divulgare, anche nelle scuole, la cultura della legalità.

Alle esequie il comandante generale della finanza Giuseppe Zafarana ha voluto manifestare il sentito cordoglio e la profonda commozione personale e di tutta la famiglia delle Fiamme Gialle, sottolineando come la figura di Silvio Novembre abbia incarnato gli ideali ed i valori etici che sono le fondamenta del giuramento di fedelta? che ogni Finanziere presta alla Repubblica italiana, ponendo al centro l’essere anziche? l’avere per il perseguimento di una missione nobile, umile e silenziosa, ben lontana dalla ricerca del successo personale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, l'ultimo saluto della finanza a Silvio Novembre: aiutò Ambrosoli con la banca di Sindona

MilanoToday è in caricamento