Attualità Via Giuseppe di Vittorio

Daria Sadun, morta a Corsico mentre era in bici travolta da una moto: una ghost bike la ricorderà

L'iniziativa di alcuni amici della donna

Una bicicletta "fantasma" verrà collocata nei pressi della Nuova Vigevanese a Corsico, in via Di Vittorio, per ricordare e commemorare Daria Sadun, morta a 44 anni il 17 aprile 2021 mentre era in sella alla sua bicicletta, travolta da una moto con due ragazzi di cui il conducente in possesso solo del foglio rosa.

L'appuntamento è per giovedì 6 maggio e la ghost bike, bianca con fiori, sarà posizionata nel punto in cui Daria è stata investita, in suo ricordo. Chi vuole potrà partire da piazza del Rosario a Milano alle 19.30, nei pressi del luogo di lavoro (un'agenzia viaggi), oppure direttamente a Corsico alle 20.30 all'area ex Pozzi. 

Le ghost bike vengono collocate in tutto il mondo dove è morta una persrona mentre andava in bicicletta. La ricostruzione della dinamica dell'incidente non è stata semplice per la polizia locale di Corsico che, qualche giorno dopo l'incidente, ha lanciato un appello a tutti i possibili testimoni perché si facessero avanti. Tra i reati contestati ai due giovani (21 e 23 anni) in sella alla moto, l'omicidio stradale; inoltre gli esami tossicologici sul giovane che guidava la moto avrebbero rilevato tracce di marijuana. L'incidente ha avuto anche i contorni del "giallo" perché si era diffusa la voce che qualcuno, dopo lo schianto, avrebbe modificato le posizioni della moto e della bicicletta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daria Sadun, morta a Corsico mentre era in bici travolta da una moto: una ghost bike la ricorderà

MilanoToday è in caricamento