Sardine "leniniste" e "maschio bianco eterosessuale da baciare" sul giornale parrocchiale

Dietro il "Mantice" c'è il parroco don Bosani, già noto per diverse prese di posizione estreme

don Bosani

Primo articolo: «Cosa lega Lenin, le sardine, Hitler e l'Unione Europea. Secondo articolo: «Dieci cose da non fare di fronte alle balle ecoterroristiche». Terzo articolo: «Care donne, avete in casa un maschio bianco, eterosessuale, eccetera? Dategli un bacio». E poi le pagine relative agli appuntamenti, al calendario, agli avvisi usuali. E' il numero del 12 gennaio 2020 del "Mantice", il giornalino parrocchiale della chiesa di Sant'Ambrogio a Vanzaghello, in provincia di Milano. Un giornalino che, però, sembra più sovranista che parrocchiale.

E non è tutto: gli articoli in questione contengono diverse critiche, anche parecchio feroci, alla Chiesa stessa. Ad esempio, nell'articolo su quelle che vengono definite, sic!, «balle ecoterroristiche», il cui titolo di per sé è poco "cattolico", a firma di Stefano Fontana, si legge: «Purtroppo, invece, molti documenti ecclesiali adoperano ormai l’espressione ("Madre Terra", n.d.r.), sicché capita che di Cristo non si parli, ma della Madre Terra sì». Nell'articolo sul "maschio bianco", firmato da Matteo Donadoni, vengono criticati «certi teologi» che «vorrebbero gettare la Chiesa di Cristo trasformandola in una vacca zuccherosa» che «benedica la sterilità nella vita sodomitica» e «addolcisca la morte con l'eutanasia». 

Quanto all'articolo su Lenin, Hitler, le sardine e l'Ue, volete sapere che cosa li lega secondo l'autore, tale Agostino Nobile? Le lobby finanziarie alle loro spalle. Lenin, stando all'autore, venne infatti finanziato da banchieri ebreri, e non può non notarsi come si voglia sottolineare che fossero ebrei. «Banca ebraico-americana Kuhn Loeb and Co», si legge, e «banchieri ebrei Schiff e Warburg». Per inciso, nell'articolo si arriva quasi a giudicare Stalin migliore di Lenin perché "baffone" «voleva affrancarsi dagli squali anglo-americani», mentre l'alfiere principale della rivoluzione d'ottobre era stato «servitore della grande finanza mondiale». E i nemici della "sinistra", «definiti con spregio sovranisti e fascisti, sono coloro che difendono il proprio paese».

I toni accesi e la presa di posizione del Pd

I toni sono quindi quelli che abbiamo appena visto; gli argomenti hanno riferimenti al cattolicesimo ma, non di rado, per criticare ferocemente la Chiesa. In rete si trova un contributo di Nobile (l'autore del pezzo su Lenin, Hitler, sardine e Ue) in cui si parla di «bergoglismo», come se l'opera del Papa fosse una corrente idelogica da "ismizzare" per sminuirla. Il giornalino parrocchiale è dominato dalla destra cattolica, che per alcuni di cattolico ha poco, e le argomentazioni sono estreme, scritte certamente in ottimo italiano, ma estreme.

Il foglio non poteva non essere notato. «Chi fa informazione, a qualunque livello, ha una responsabilità», scrive Silvia Roggiani, segretaria metropolitana del Partito Democratico: «Se qualcuno nel 2020 autorizza la diffusione di simili affermazioni, è davvero allarmante». 

Il parroco famoso per le sue prese di posizione

Ma chi "governa" la parrocchia di Vanzaghello? Un sacerdote già noto per alcune sue prese di posizione: si tratta di don Armando Bosani, nato a Vanzago nel 1953 e parroco a Vanzaghello dal 1996. A settembre 2018 s'era fatto notare pubblicando sul giornale parrocchiale un articolo di Marcello Veneziani, ripreso dal "Tempo", in cui si azzardava un collegamento tra il crollo del ponte Morandi e i messaggi universali contro razzismo, sessismo, portati avanti dalla famiglia Benetton (proprietaria di Autostarde) attravesro le campagne del fotografo Oliviero Toscani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bosani e il "Mantice" erano diventati "famosi", nel 2018, per avere scritto che «la paura dello straniero» è sempre esistita e «non si chiama xenofobia, si chiama prudenza». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid coronavirus Milano e Lombardia: nuovo record assoluto, +2.419 casi

  • Covid, la Lombardia inasprirà le regole: stop a sport amatoriale, bar chiusi alle 21

  • Covid, le regole in Lombardia dal 17 ottobre: locali chiusi alle 24, stop allo sport di contatto

  • Milano, lunedì in centro arriva il laboratorio mobile: test gratis per il coronavirus (e per l'epatite C)

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

  • Coprifuoco notturno dalle 23 alle 5 a Milano e Lombardia: la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento