Attualità

Giovanni Assenti, il candidato sindaco di Milano che non è candidato

La provocazione del movimento "Visionary" per accendere le luci sull'assenza di politiche giovanili

Il segreto è nel cognome. Giovanni Assenti è il "candidato non candidato" delle prossime elezioni comunali di Milano. La firma sull'idea è di "Visionary", un movimento che per accendere le luci sull'assenza di politiche giovanili ha deciso di presentarsi - per finta - alle urne. Gli attivisti hanno fatto le cose per bene e hanno lanciato la loro campagna elettorale in presenza, durante il weekend. A Milano è stato allestito un gazebo in piazzale Loreto, dove i ragazzi hanno svelato il programma di Giovanni Assenti, consegnando volantini ai passanti. 

"Giovanni Assenti è un candidato inesistente, come inesistenti sono le urgenze dei giovani nei programmi elettorali dei candidati sindaco delle principali città italiane, tra cui Milano", si legge in una comunicazione di Visionary, che ha replicato l'iniziativa anche a Roma, Torino, Cosenza e Napoli con tanto di manifesti elettorali pieni di luoghi comuni sui ragazzi. 

"I programmi dei candidati mancano di proposte e impegni concreti per risolvere queste urgenze. La stessa parola 'giovani', su trenta programmi analizzati, compare in media solo 5 volte in ciascun programma, con diversi casi in cui non figura affatto", hanno sottolineato gli attivisti. 

"Nessuno dei candidati ha in programma delle proposte per le urgenze dei giovani. Ne abbiamo sviluppate quattro, chiediamo il loro impegno a realizzarle", hanno chiarito. Da "Visionary" chiedono: "Spazi di studio e di lavoro ramificati nella città, uno sportello digitale di supporto psicologico nei licei, un fondo di sostegno agli affitti e un servizio di orientamento al lavoro post università". Tutto affinché i giovani non siano più assenti. E affinché Giovanni Assenti non debba più candidarsi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanni Assenti, il candidato sindaco di Milano che non è candidato

MilanoToday è in caricamento