Milano mette (quasi) al bando il collare a strozzo per i cani: "È una questione di civiltà"

Lo ha deciso il consiglio comunale di Milano nella seduta di lunedì 27 gennaio

Immagine repertorio

Milano ha (quasi) messo al bando il collare a strozzo. Quasi perché sul tema sono previste alcune deroghe. Lo ha deciso il consiglio comunale della metropoli lombarda che sta scrivendo il nuovo regolamento per il benessere e la tutela degli animali e che nei giorni scorsi aveva introdotto il patentino per i padroni di cani di "razza pericolosa".

Nelle scorse settimane c'era stata una forte polemica sul tema del collare a strozzo: la maggioranza era favorevole a imporre il divieto mentre la minoranza era contraria. Nella seduta di lunedì 27 gennaio è passato un emendamento presentato dal consigliere comunale di Forza Italia Gianluca Comazzi che ha introdotto alcune deroghe. Il testo, pasato con 35 voti favorevoli e 3 contrari, prevede che il collare a strozzo sarà vietato "fatta salva la necessità di utilizzo nei casi di adempimento di un dovere, per esempio forze dell’ordine o di soccorso, o per ragioni di sicurezza o tutela dell’incolumità pubblica o in caso di necessità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il principio generale è che il collare a strozzo è vietato, salvo che nei casi espressamente previsti, che devono essere verificati dall’agente di polizia locale o dalla magistratura. Nel caso, sarà poi il cittadino a impugnare l’eventuale sanzione", ha spiegato l’assessore con deleghe alla tutela e alla difesa degli animali, Roberta Guaineri. "Già 120 Comuni hanno introdotto il divieto del collare a strozzo: è un tema di civiltà, perché molto spesso questo strumento viene utilizzato da chi non vuole occuparsi dell’educazione del suo animale. Noi, invece, introducendo il divieto, pensiamo di sensibilizzare i cittadini a occuparsene".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid coronavirus Milano e Lombardia: nuovo record assoluto, +2.419 casi

  • Coprifuoco in Lombardia: così a Milano torna di 'moda' l'autocertificazione per circolare

  • Covid, la Lombardia inasprirà le regole: stop a sport amatoriale, bar chiusi alle 21

  • Covid, le regole in Lombardia dal 17 ottobre: locali chiusi alle 24, stop allo sport di contatto

  • Coronavirus, coprifuoco a Milano e in Lombardia dalle 23 alle 5: c'è l'ok del Governo

  • Milano, lunedì in centro arriva il laboratorio mobile: test gratis per il coronavirus (e per l'epatite C)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento