rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

Incendio nella Torre dei Moro a Milano: periti pronti a entrare

Le valutazione serviranno a mettere a punto delle stime per le istanze di risarcimento

Entrare nella Torre dei Moro, l'edificio di 18 piani che lo scorso 29 agosto aveva preso fuoco, per fortuna senza che vi fossero feriti né morti, per valutare i danni subiti dalle abitazioni, scattare foto e elaborare stime da indicare nelle istanze di risarcimento danni. È quanto faranno nei prossimi giorni i periti assicurativi e consulenti tecnici dei condomini, venendo accompagnati dai vigili del fuoco.

Ad annunciare questo prossimo step è stata la Procura di Milano, assicurando la possibilità per i periti dei residenti di accedere al palazzo distrutto dalle fiamme e al momento sotto sequestro. Nel pomeriggio di giovedì 11 novembre la pm Marina Petruzzella, che coordina le indagini con l'aggiunto Tiziana Siciliano, ha incontrato in Procura più di una ventina di legali, tra cui l'avvocato Alessandro Keller, incaricato a fine settembre dall'assemblea condominiale, i legali degli studi Fornari e Dominioni e, tra gli altri, anche gli avvocati Solange Marchignoli e Luca D'Auria.

Cosa resta della torre dopo il rogo

Durante il confronto è stato stilato un calendario di massima per consentire l'accesso nella Torre a periti e consulenti di parte per effettuare verifiche utili soprattutto ai fini delle richieste di risarcimento. Nell'ambito delle indagini per capire come sia stato possibile che l'intera Torre dei Moro si sia trasformata in una torcia a causa di un incendio, alcune perquisizioni erano state effettuate negli uffici della Aza Aghito Zambonini di Fiorenzuola, in provincia di Piacenza, e in una azienda di Osimo, in provincia di Ancona.
  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio nella Torre dei Moro a Milano: periti pronti a entrare

MilanoToday è in caricamento