rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Aria in Lombardia

Pm10, aria fuori legge a Milano per 51 giorni nel primo trimestre 2022

I dati di Legambiente sulla qualità dell'aria in Lombardia

E' sensibilmente migliorata la qualità dell'aria nella nostra regione nel mese di aprile del 2022. Lo certifica Legambiente Lombardia, attribuendo il miglioramento al "rimescolamento atmosferico" e a "qualche precipitazione", che ha interrotto l'alta pressione dei mesi precedenti. E proprio l'inverno appena trascorso porta invece cattive notizie sul fronte della qualità dell'aria, con "prolungati livelli di inquinamento da polveri sottili" e "aria insalubre per la salute dei cittadini lombardi".

Secondo il rapporto, nel primo trimestre del 2022 (1 gennaio-31 marzo), l'aria è stata peggiore tra Cremona, Mantova e Brescia ("triangolo zootecnico") e a Milano e Monza (l'area con maggior densità di traffico e popolazione). A Cremona, per dire, in tutto il trimestre si è registrata una concentrazione di polveri sottili molto al di sopra del limite previsto dalla legge (50 microgrammi per metro cubo), che in teoria non si potrebbe superare per più di 35 giorni all'anno. Le uniche città che si 'salvano' sono Varese, Lecco e Sondrio. E, comunque, rispetto al valore raccomandato dall'Oms (15 microgrammi), tutti i capoluoghi lombardi registtrano valori di polveri sottili tre volte superiori.

Aria 'fuori legge' a Milano

A Milano, su 90 giornate del trimestre, l'aria è stata 'fuori legge' per 51 giornate. Molto più delle 35 tollerate dalla legge. Superano questa quota anche Mantova, Cremona, Monza e Brescia, mentre Bergamo, Lecco, Sondrio e Varese potrebbero confermare a fine anno un inquinamento tollerabile secondo le norme. Va anche detto che, quando saranno recepite le raccomandazioni dell'Oms, la legge diventerà ancora più restrittiva.

"Anche se il primo trimestre 2022 risente della particolare situazione meteoclimatica, i dati delle centraline di misura dello smog confermano la necessità di intensificare gli interventi sulle due principali fonti emissive: occorre ridurre le emissioni da traffico e in particolare derivanti dai diesel e quelle prodotte dai troppi allevamenti intensivi che costellano la pianura padana", dichiara Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pm10, aria fuori legge a Milano per 51 giorni nel primo trimestre 2022

MilanoToday è in caricamento