Inquinamento

Milano, smog alle stelle ma scontro tra Regione e Comune sul blocco del traffico

Le concentrazioni di Pm10 restano elevate ma è scontro tra Regione e Comune sul blocco di domenica

Immagine repertorio

Continua la stretta dello smog su Milano Anche nella giornata di martedì 28 gennaio le centraline dell'Arpa hanno registrato concentrazioni di polveri sottili oltre i limiti (fissati a 50 microgrammi per metro cubo), la media di Pm10 calcolata all'ombra della Madonnina è stata di 62,6 µg/m³.

La presenza di polveri sottili, comunque, non è uniforme e varia in base alle zone della città: 69 in viale Marche, 61 a Città Studi, 71 µg/m³ in via Senato, 66 al Verziere. La situazione non è migliore all'esterno della città: a Limito di Pioltello sono stati registrati 63 µg/m³,60 a Cassano d'Adda, mentre a Magenta 70 e a Turbigo 41 (unico comune sotto la soglia di allarme).

Smog alle stelle, scontro tra Comune e Regione sul blocco del traffico

Domenica 2 febbraio scatterà il blocco totale del traffico come aveva annunciato sui social dal sindaco Beppe Sala. Sul caso, inoltre, si è aperto l'ennesimo scontro tra Comune di Milano e Regione Lombardia: il Pirellone ha approvato una mozione urgente presentata dalla Lega per evitare il blocco totale. Il testo "impegna il Presidente e la Giunta regionale a chiedere al Comune di Milano di non bloccare per domenica 2 febbraio le auto Euro 5 e 6". A favore della proposta leghista si è schierato tutto il centrodestra. I consiglieri 5 Stelle non hanno partecipato al voto (uno si è astenuto), contrari il Pd e gli altri gruppi di minoranza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, smog alle stelle ma scontro tra Regione e Comune sul blocco del traffico

MilanoToday è in caricamento