menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Milano (foto Andrea Cherchi/Semplicemente Milano)

Milano (foto Andrea Cherchi/Semplicemente Milano)

Milano ferma per il Coronavirus e la qualità dell'aria migliora: in città si respira "aria di montagna"

La media delle concentrazioni degli ultimi giorni è pari 25,7 µg/m³, poco oltre la metà della massima consentita.

Poche auto. Poco traffico. E a Milano si respira a pieni polmoni. Nella giornata di domenica 15 marzo le centraline dell'Arpa hanno registrato concentrazioni di polveri sottili entro i limiti (fissati a 50 microgrammi per metro cubo), la media di Pm10 calcolata all'ombra della Madonnina è stata di 22.9 µg/m³.

La presenza di polveri sottili, comunque, non è uniforme e varia in base alle zone della città: 25 in viale Marche, 22 in Città Studi, 25 µg/m³ in via Senato, 16 al Verziere. Questa, invece, la situazione fotografata all'esterno della città: a Limito di Pioltello sono stati registrati 28 µg/m³, 14 a Cassano d'Adda, mentre a Turbigo le centraline hanno rilevato 18 microgrammi per metro cubo, 30 a Magenta.

Traffico fermo, aria pulita

I livelli di polveri sottili a Milano sono la soglia dal 26 febbraio. Negli ultimi 10 giorni, elaborando i Dati Arpa, la media delle concentrazioni all'Ombra della Madonnina è stata di 25,7 µg/m³, poco oltre la metà delle massima consentita. Il valore più alto è stato registrato nella giornata di giovedì 12, il più basso venerdì 13.

Data Microgrammi per metro cubo
6 marzo 2020 24,4
7 marzo 2020 29,9
8 marzo 2020 18,1
9 marzo 2020 29,8
10 marzo 2020 30
11 marzo 2020 23,9
12 marzo 2020 33,1
13 marzo 2020 16,8
14 marzo 2020 28,7
15 marzo 2020 22,9

Tabella - I dati registrati dalle centraline Arpa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento